• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo Protezione Civile: nuova allerta meteo, piogge e venti burrascosi. L’evoluzione con previsioni

Emilia Romagna > Bologna

ROMA, 26 SET - La perturbazione che ha investito l'Europa centro-meridionale continuerà a colpire l'Italia nelle prossime ore con piogge e temporali su tutto il centrosud. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che estende quella diffusa ieri e che prevede a partire dalla serata di oggi precipitazioni diffuse, localmente anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento, sulla Sardegna, in estensione dalle prime ore di domani a Toscana, Lazio, Umbria, Marche, Emilia-Romagna, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Sempre domani sono attesi inoltre venti di burrasca su Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. In considerazione dei fenomeni previsti, il Dipartimento ha anche valutato un'allerta arancione su sei regioni: Calabria occidentale, settori meridionali del Lazio, settori settentrionali della Puglia e su alcuni settori di Basilicata, Campania e Sardegna.

Nel dettaglio le Previsioni

arà davvero una Domenica nera sul fronte meteorologico con il maltempo protagonista pronto a dispensare non solo forti piogge e tanti nubifragi, ma anche tanto freddo per la stagione con temperature addirittura sotto media.
Ma andiamo con ordine e analizziamo più nel dettaglio le previsioni.

Al mattino il tempo peggiore lo troveremo sulla Sardegna , la Campania e le coste tirreniche della Calabria. Qui saranno già attive forti piogge e locali nubifragi. Piovaschi sparsi bagneranno i litorali meridionali della Toscana, il Lazio e i rilievi abruzzesi. Tempo più tranquillo altrove salvo residui acquazzoni sul comparto orientale del Friuli Venezia Giulia.

Col passare delle ore il contesto meteo subirà un ulteriore peggioramento su tutto il Centro-Sud in particolare su Campania, sud del Lazio, Abruzzo, Molise a zone garganiche della Puglia. Su queste aree si eleverà il rischio di forti nubifragi con possibili improvvisi allagamenti e problemi idrogeologici. Sotto stretta osservazione anche la Città di Napoli.

Tempo più asciutto invece sul resto della Puglia e la Calabria con qualche pioggia in arrivo nel tardo pomeriggio.
Andranno meglio invece le cose al Nord fatta eccezione ancora una volta del lato orientale del Friuli Venezia Giulia dove si avranno ancora fenomeni sparsi.

Tra la tarda serata e la notte successiva il maltempo si concentrerà soprattutto sul lato tirrenico del Sud e sulla Sicilia per poi allontanarsi ed attenuarsi gradualmente nel corso della notte. Nel contempo verranno però colpite da una breve fase di maltempo il nord delle Marche e la Romagna.

Come anticipato all'inizio dell'articolo, l'Italia non dovrà fare i conti solo con iul maltempo, ma ci penserà anche il freddo a rendere la Domenica davvero difficile sul fronte meteo-climatico. Le temperature massime infatti si manterranno addirittura sotto media con valori fino a 17-18°C su molti tratti della Val Padana e nelle aree interne del Centro. Qualche grado in più al Sud ma con valori che non riusciranno a salire oltre i 23-24°C. (ilMeteo)