• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: Weekend poco tranquillo con raffica di temporali. Ecco l’evoluzione con i dettagli

Basilicata > Potenza

Nemmeno il tempo di iniziare e l'autunno meteorologico ci propone subito un'intensa perturbazione che già entro questa sera provocherà le prime piogge e pure i primi temporali su alcune regioni del nostro Paese.
Ma cosa sta accadendo? Il tempo non si era stabilizzato? Sì, ma dopo aver messo timidamente fuori la testa nelle giornate di mercoledì e giovedì, la pressione sta tornando a calare sul bacino del Mediterraneo, facendo così strada all'arrivo della prima perturbazione settembrina che ci colpirà sì in forma poco omogenea, facendo sentire la sua negativa influenza solo su alcune zone d'Italia, ma compromettendo tuttavia anche buona parte del weekend, soprattutto al Centro-Sud.

In questa sede, peraltro, ci occuperemo di come evolverà il tempo nel brevissimo termine, ovvero nelle prossime ore, cercando di capire soprattutto quali saranno le zone nelle quali sarà consigliabile avere un ombrello a portata di mano.
Dopo una mattinata contrassegnata dal alcuni disturbi, sintomo che qualcosa va cambiando, nubi irregolari e qualche breve piovasco si andranno ulteriormente estendendo su molti tratti del Nordovest, sulle regioni centrali tirreniche e, soprattutto, sulla Sardegna.
Situazione più tranquilla ancora sul resto del Paese dove si potrà ancora godere di ampie schiarite e di un contesto ovviamente asciutto.

Col passare delle ore però, il nucleo depressionario si farà ancora più minaccioso, provocando piogge pure sui rilievi del Nordovest, sulle coste tirreniche di Toscana, Lazio e nel contempo alcuni temporali sparsi scoppieranno sulla Sardegna in movimento verso le zone nord-orientali dell'Isola. Un po' di nubi in più si noteranno via via anche sul resto del Paese, dove tuttavia non sono attesi fenomeni particolarmente rilevanti.

Questo quadro meteorologico continuerà a dividere praticamente in due il nostro Paese e ci accompagnerà fino a sera, preludio ad un weekend dove la perturbazione si sposterà verso levante, coinvolgendo così anche altre regioni e compromettendo buona parte del fine settimana.

È confermato. Il weekend non sarà per niente tranquillo. Le prospettive per sabato e domenica, dunque non sono delle migliori e ci stanno giungendo ulteriori conferme circa l'arrivo di una perturbazione atlantica pronta a provocare una vera e propria raffica di temporali su buona parte del nostro Paese.

E purtroppo le brutte notizie non finiscono qui, visto che dagli ultimi aggiornamenti della nostra APP ufficiale emerge un'altra brutta sorpresa sul fronte meteorologico.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire cosa cosa ci riserverà il tempo per l'imminente fine settimana, il primo del mese di settembre.

Già dalle prime luci del sabato, gli effetti dell'annunciata perturbazione atlantica saranno piuttosto evidenti: mentre al Nord registreremo un contesto spiccatamente variabile, ma nel complesso asciutto, nubi dense, rovesci e qualche temporale minacceranno diverse zone del Centro-Sud, specie l'area nord-orientale della Sardegna, il Lazio (attenzione anche a Roma), i rilievi abruzzesi e, a scendere, la Campania, la Calabria e molti tratti della Sicilia.

Ma sarà soprattutto il pomeriggio ad essere teatro di una fase di brusco maltempo, con fenomeni temporaleschi che potranno anche risultare di forte intensità e accompagnati da frequente attività elettrica, improvvisi colpi di vento e, ahinoi, pure da locali grandinate.
Ma ci sarà spazio pure per una brutta novità in quanto non è escluso che si possano formare delle vere e proprie celle temporalesche in grado di provocare dei nubifragi con rischio di pericolosi allagamenti e problematiche di carattere idrogeologico: occhi puntati soprattutto sull'area centro-meridionale e orientale della Toscana, nonché, in seguito, a gran parte del Sud, dal comparto tirrenico verso quello adriatico. Sarà infatti su queste zone che i fenomeni rischiano di essere più diffusi ed abbondanti.
Solo verso il calar del sole il tempo darà segnali di miglioramento al Centro, mentre resterà ancora piuttosto instabile al Sud, specie sull'area peninsulare.

Sarà questo il preludio ad una domenica dove sarà ancora consigliabile un ombrello a portata di mano su parecchie aree del Sud a causa di alcuni temporali, ancora una volta soprattutto sull'area peninsulare, dalla Puglia verso Basilicata, salernitano e Calabria.
Sul resto del Paese la giornata di festa trascorrerà più tranquilla, anche se non mancheranno alcuni disturbi sul comparto appenninico centrale e sui rilievi del Nord, dove nel pomeriggio potrà anche scoppiare qualche improvviso temporale.

Prima di concludere questa lunga carrellata sul tempo del weekend, diamo uno sguardo anche a quanto ci attende sul fronte climatico. Ebbene, vista la situazione meteorologica assai instabile per le regioni del Sud e del Centro, ci attendiamo una generale flessione dei termometri, mentre resteranno stabili al Nord, dove i valori saranno abbastanza allineati alla media del periodo. (iLMeteo)

In aggiornamento