Migliorare la vita degli anziani a ridotta mobilità

603
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO 4 SETTEMBRE - La popolazione italiana sta costantemente invecchiando. In seguito a quest...

MILANO 4 SETTEMBRE - La popolazione italiana sta costantemente invecchiando. In seguito a questo fenomeno sono sempre più diffuse problematiche di vario genere, che comportano una ridotta mobilità dei soggetti di età elevata. Per un anziano non potersi spostare come desidera è un problema che ne riduce l’autonomia e che rende a volte necessaria la richiesta di aiuti esterni. Oggi la tecnologia ci offre però numerose soluzioni, di facile installazione, che permettono di aumentare a dismisura l’autonomia di un anziano, in modo da garantirgli la massima mobilità in qualsiasi situazione. Basta guardare il sito di Centaurus Rete Italia per comprendere quali siano i diversi ausili per soggetti a ridotta mobilità oggi disponibili.

Il problema
Non è difficile comprendere che un disabile, costretto su una carrozzina, ha grandi difficoltà nello spostarsi, anche all’interno delle pareti domestiche. Per un anziano le cose possono non essere così complicate, sono infatti moltissimi i soggetti con età elevata che hanno una buona mobilità, quindi in grado di spostarsi da soli. Ciò non toglie che alcune attività quotidiane possono diventare sempre più complicate con l’avanzare degli anni. Salire e scendere le scale, fare il bagno, alzarsi dal letto senza alcun aiuto, addirittura accomodarsi in poltrona. Sono tutte attività che un soggetto giovane compie senza problemi; per un anziano invece sono spesso attività difficili, che per altro mettono anche a repentaglio la sua incolumità.

Come risolvere il problema
Come dicevamo, oggi sono disponibili numerosi ausili per soggetti a ridotta mobilità, che si possono installare in un’abitazione singola, o anche in condominio. I più classici e noti sono i montascale, o servoscala, che si installano per superare una o più rampe di scale. Nei vani scala interni alle abitazioni singole di solito si preferiscono i montascale a poltroncina: l’anziano ha a disposizione una piccola poltrona, che sale o scende le scale azionata da un motore elettrico compatto. Questo tipo di ausilio si installa anche in vani scale molto piccoli e permette all’anziano di spostarsi tra i vari piani della propria abitazione senza aiuti esterni. Qualora la persona utilizzi una sedia a rotelle, particolarmente comode sono anche le piattaforme elevatrici, che consentono di superare un dislivello senza alcuno sforzo e si possono installare anche all’esterno della casa.

Non solo dislivelli
Oltre alle problematiche correlate al superamento di un dislivello, per un soggetto a ridotta mobilità le problematiche possono essere anche altre, tutte facilmente risolvibili. Sono infatti oggi disponibili in commercio vasche per anziani e disabili, munite di uno sportello laterale, che consente di accedere alla vasca senza doversi sollevare al di sopra del bordo; oppure poltrone relax con ausilio per sedersi e alzarsi, che consentono a chi ha una mobilità ridotta di non doversi appoggiare eccessivamente sulle gambe durante queste attività.

Quanto costano gli ausili per anziani
Ovviamente rendere un’abitazione totalmente adatta ad accogliere un anziano, munendola di tutti gli ausili oggi disponibili, può risultare costoso. Si deve però sempre considerare che esistono sussidi, incentivi e bonus, che permettono di diminuire in modo drastico la spesa totale. A volte la scelta di un singolo ausilio è però sufficiente, perché garantisce all’anziano la maggiore autonomia possibile senza stravolgere la sua vita.

InfoOggi.it Il diritto di sapere