Monte Livata, ritrovati donna e bambini scomparsi ieri. Si erano smarriti durante una passeggiata

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
SUBIACO (ROMA), 1 GENNAIO 2014 - La prima nota dell'anno, riguardo le scomparse in Italia, &egr...

SUBIACO (ROMA), 1 GENNAIO 2014 - La prima nota dell'anno, riguardo le scomparse in Italia, è sicuramente positiva. Si è conclusa, infatti, per il meglio la vicenda di Alexia Canestrari, 36enne, scomparsa ieri con due bambini di 4 e 5 anni da Monte Livata, nel comune di Subiaco, Roma. Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri i tre si sarebbero persi durante una passeggiata in montagna, e Alexia avrebbe lasciato i bambini in una grotta per andare a chiedere aiuto. Ma le basse temperature hanno provocato in lei un problema di ipotermia e inoltre, quando nella notte è stata ritrovata dai soccorritori, si trovava in uno stato confusionale che non le ha impedito, però, di indicare il luogo in cui aveva messo al riparo i piccoli. Così nella mattinata di oggi anche i due bimbi sono stati ritrovati, e nonostante fossero chiaramente infreddoliti e provati dall'esperienza vissuta, le loro condizioni erano tutto sommato discrete. I carabinieri sono riusciti a rintracciarli intorno alle 11.00, con l'ausilio di una squadra interforze formata da Soccorso Alpino, Corpo Forestale dello Stato, vigili del fuoco e guardia di Finanza.  I soccorritori parlano di "miracolo", "All'addiaccio in quelle condizioni, è veramente un miracolo", ha infatti dichiarato uno di essi a Sky Tg24. "Erano in un dirupo abbastanza scosceso, bisognerebbe sapere come sono finiti lì". "Li abbiamo trovati molto provati, hanno parlato veramente poco. Gli abbiamo dato da mangiare due arance, li abbiamo fatti bere, riscaldati, gli abbiamo messo delle coperte e affidati al 118". "Sicuramente la mamma ha perso l'orientamento - ha poi concluso il soccorritore -. Di notte in queste zone è facile non ritrovarsi piu'".

Il bimbo di 5 anni, smarritosi insieme alla donna e all'altra bimba, era figlio del compagno di lei, Emanuele Tornaboni, proprietario, insieme al fratello Pietro, del circolo sportivo Due Ponti, sulla Cassia, circolo molto noto a Roma. E' stato proprio Tornaboni a dare l'allarme avvisando le forze dell'ordine. "Un Capodanno tremendo, da morire, ma per fortuna é finita bene. Due bambini di 4 e 5 anni sono stati 24 ore a vari gradi sottozero a 1400-1700 metri..."., ha raccontato l'uomo all'ANSA. "Nicole che ha 4 anni e Manuel che ne ha 5 stanno bene, mi hanno detto che hanno mangiato e parlato con i soccorritori. Mia moglie invece ha un principio di congelamento, ma non é in pericolo di vita". "Forse mia moglie si é spinta troppo in là, ha perso l'orientamento, é andata in tilt, era la prima volta che veniva sul Monte Livata. Però poi é stata brava a metterli al riparo e a cercare aiuto", ha conclusoTornaboni.

La donna ora si trova ricoverata all'ospedale di Subiaco e i carabinieri stanno valutando se ci siano eventuali reati sul caso.

(Foto dal sito it.snow-forecast.com)

Katia Portovenero

InfoOggi.it Il diritto di sapere