• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Pakistan, attacchi kamikaze in due città. Esercito sventa attentato contro colonia cristiana

Toscana

PESHAWAR, 2 SETTEMBRE - Kamikaze in azione in due città del Pakistan. Almeno 12 persone sono morte e oltre cinquanta sono rimaste ferite in un attacco suicida avvenuto davanti all'ingresso di un tribunale a Mardan, nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa. I soccorritori hanno comunicato che tra le vittime ci sono avvocati, poliziotti e civili. Dalle prime informazioni sembrerebbe che l'attentatore abbia prima lanciato una granata e poi, subito dopo, si sia fatto esplodere tra la folla. "Almeno dodici persone sono morte", ha confermato il ministro della Salute e delle Comunicazioni, Shaukat Yousafzai. [MORE]

Sventato un altro attacco terroristico alla Christian Colony di Peshawar. Il portavoce dell'esercito pakistano, generale Asim Bajwa, ha reso noto che "il gruppo di terroristi è stato fermato, prima che si facesse esplodere, dagli uomini della sicurezza". Nel conflitto a fuoco, oltre ai kamikaze, è morto un civile. I soldati, grazie anche al sostegno degli elicotteri, hanno ingaggiato uno scontro a fuoco con i militanti, che indossavano cinture esplosive. "Le forze di sicurezza – una spiegato Bajwa - hanno risposto immediatamente al fuoco e hanno circondato l'area. Ne è seguito un conflitto a fuoco e tutti e quattro di terroristi sono stati uccisi".

 

Giuseppe Sanzi

(fonte immagine reuters.com)