Piazza Affari, Resoconto della giornata (21/01/2013)

4
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 21 GENNAIO 2013 – Piazza Affari inizia la settimana finanziaria in progresso, con l&r...

MILANO, 21 GENNAIO 2013 – Piazza Affari inizia la settimana finanziaria in progresso, con l’indice Ftse Mib a 17.631,99 punti (+0,44%), All Share 18.622,54 punti (+0,45%). Sulla stessa lunghezza d’onda le principali consorelle europee: a Lisbona Psi 20 6.323,95 punti (+1,11%); ad Amsterdam Aex 353,07 punti (+0,62%); a Madrid Ibex 8.665,9 punti (+0,72%); a Francoforte Dax 7.748,86 punti (+0,61%); a Parigi Cac 3.763,03 (+0,57%); a Londra Ftse 6.180,98 punti (+0,43%); a Bruxelles Bel 20 2.547,39 punti (+0,31%). In lieve aumento il differenziale tra i Btp -Bund tedeschi, che ha chiuso a 263,2 punti base, rispetto ai 261 di venerdi' scorso.

A Milano, sull’indice principale, in luce su Fiat Industrial (+3,75%) e Fiat (+3,92%). Bene anche Buzzi Unicem (+2,17%), Prysmian (+1,93%) e Pirelli (+1,76%). Exor (+1,7%).In rosso Mps (-0,41% a 0,2942 euro), dopo che Societe Generale, pur portando il target price da 0,12 euro a 0,18 euro, ha ritenuto che la banca presenti ancora problemi non compensati dalla riduzione dello spread riguardanti il capitale, la qualità dell'attivo e la redditività. Tra i bancari, Unicredit (+1,4% a 4,482 euro) e Banco Popolare (+1,46% a 1,527 euro). Di poco sotto la parità Intesa Sanpaolo (-0,07% a 1,506 euro). 

Sul mercato dei cambi, piatto l'euro scambiato a 1,3323 dollari, da 1,3324 dollari venerdi'. In flessione anche l'oro al London Bullion Market al fixing pomeridiano vale 1.687,50 dollari l'oncia, da 1,688 al fixing di stamani.

Rosy Merola

InfoOggi.it Il diritto di sapere