Piazza Affari, Resoconto della giornata (29/01/2013)

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 29 GENNAIO 2013 – Oggi, il Ftse Mib ha archiviato la seduta di misura sotto la parit&a...

MILANO, 29 GENNAIO 2013 – Oggi, il Ftse Mib ha archiviato la seduta di misura sotto la parità a -0,06% a 17.892 punti. Chiusura mista per le principali consorelle europee. Bene il Cac 40 (+0,13% a 3.786 punti), il Dax 30 (+0,2% a 3.786 punti) e Ftse 100 (+0,63% a 6.334 euro). In flessione l'indice spagnolo Ibex 35 (-0,44% a 8.634 punti). Si contrae lo spread tra Btp e Bund, che ha chiuso a 248 punti base rispetto ai 252 punti di ieri, con il rendimento del Btp decennale al 4,17%. Restando in tema di titoli di Stato, buono l’esito dell’asta odierna dove sono stati collocati 8,5 miliardi di Bot semestrali (scadenza 31 luglio 2013) a un tasso dello 0,731%, il minimo dal marzo 2010.

A Piazza Affari, sull’indice principale bene l’utility A2A che ha chiuso con un progresso del 4,31% a 0,5005 euro. Nonostante tutto quello che sta venendo fuori sulla vicenda Mps - che oggi ha visto il ministro Grilli riferire in Parlamento, spendendo parole di difesa riguardo l’operato di Bankitalia e sottolineando che il caso della banca senese non incide sullo stato di salute delle banche italiane – il titolo ha registrato un guadagno del 2,29% a 0,2675 euro. Tra gli altri titoli, positivo anche Mediaset (+2,18% a 2,016 euro). 

Chiudono in flessione: Saipem (-3,52% a 30,45 euro), Salvatore Ferragamo (-2,27% a 18,97 euro) e Fiat Industrial (-1,9% a 9,57 euro), Autogrill (-2,08% a 8,95 euro) e Campari (-1,59% a 5,875 euro). Male anche i titoli Unipol-Sai: Premafin (-3,98%), Unipol (-0,46%), Milano Ass. (-1,88%) e Fonsai (-0,67%). 

Rosy Merola

InfoOggi.it Il diritto di sapere