Sanità: medicine rubate rivendute, arresto e sequestro da 2,5 mln

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
NAPOLI, 18 MARZO - Arresti domiciliari per un farmacista 48enne nel Napoletano che deve rispondere d...

NAPOLI, 18 MARZO - Arresti domiciliari per un farmacista 48enne nel Napoletano che deve rispondere di ricettazione e riciclaggio di medicinali provento di furti e rapine, e anche sequestro preventivo di somme per 2,3 milioni di euro, per gli inquirenti profitto di questi reati. L'indagine e della procura di Torre annunziata, delegata al Nas dei carabinieri e a personale dell'Agenzia delle Dogane, ha scoperto un sistema capillare nel quale farmaci ospedalieri ad alto costo e farmaci provenienti da mercati esteri e rubati venivano poi venduti evadendo le imposte.

Una inchiesta nata agli inizi del 2014, quando durante controlli in una farmacia convenzionata con l'Asl Napoli 3 Sud e in un deposito all'ingrosso di specialita' medicinali sono state trovate e sequestrate migliaia di confezioni di farmaci frutto di alcune rapine a Livorno e Cerignola (Fg). Il 48enne farmacista destinatario della misura cautelare si approvvigiona in questo modo di farmaci, evadendo le tasse anche con scritture contabili false e ha commesso anche truffe a carico dell'ASL Napoli 3 Sud attraverso l'utilizzo di ricette mediche proventi di furto.

InfoOggi.it Il diritto di sapere