Sardegna, scandalo fondi ai gruppi consiliari. Altri ventisette ex consiglieri indagati dal Pm

27
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 30 MAGGIO 2014 – Le indagini della Procura di Cagliari vanno avanti e l’elenco...

CAGLIARI, 30 MAGGIO 2014 – Le indagini della Procura di Cagliari vanno avanti e l’elenco dei consiglieri regionali sardi indagati per peculato nell’ambito dell’inchiesta bis sui fondi ai gruppi si arricchisce di ventisette nuovi nomi. Gli inviti a comparire davanti al Pm sarebbero in fase di consegna e, trattandosi di accuse relative alla legislatura del periodo 2004/2009, pare che nella lista ci siano tutti i capigruppo e i tesorieri dei partiti rappresentati in Consiglio Regionale in nell’arco di tempo indicato. Non accennano dunque a calmarsi le acque in cui ha navigato la politica sarda e l’accusa rimane sempre quella di uso illecito dei fondi ai Gruppi.

Tra gli indagati ci sono gli ex tesorieri di Forza Italia e Alleanza Nazionale, Mariano Contu e Ignazio Artizzu, l’ex assessore alla Sanità e al Lavoro Antonello Liori e l’ex presidente del Consiglio Regionale, Claudia Lombardo, il cui avvocato ha precisato che la spesa imputatale sarebbe di 1500 euro, spesi nel mese di giugno del 2005. Spiccano anche i nomi dell’ex senatore del Pdl, Fedele Sanciu, e quello dell’ex consigliere dell’Italia dei Valori, Adriano Salis; già condannato a un anno e otto mesi col rito abbreviato per una spesa irregolare di sessantamila euro, Salis verrà adesso ascoltato dal Pm Marco Cocco in merito all’impiego di duecentoventicinquemila euro, che avrebbe avuto a disposizione quando ricopriva l’incarico di tesoriere del gruppo Federalista Autonomista Sardo.

(Foto da: cronacaonline.it)

Vanna Chessa

InfoOggi.it Il diritto di sapere