Scomparse due 15enni: Amina Charouk ed Elena Angrisani. Le due si erano conosciute su Facebook

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORINO, 08 SETTEMBRE 2013 - Amina Charouk, quindicenne, è scomparsa in data 31 Agosto. Q...

TORINO, 08 SETTEMBRE 2013 - Amina Charouk, quindicenne, è scomparsa in data 31 Agosto. Quel giorno, disse ai genitori che si sarebbe allontanata dalla sua abitazione di Colle Val d'Elsa (in provincia di Siena), per recarsi a studiare a casa di un'amica.

La giovane non ha mai raggiunto la compagna e da quel momento, non ha più avuto contatti con i genitori. Questi ultimi hanno immediatamente presentato denuncia, facendo presente che la ragazza avrebbe dovuto sostenere gli esami di riparazione a Settembre. Amina Charouk, che frequenta il Liceo Scientifico Volta, nel comune di residenza, aveva manifestato preoccupazione per i test, ma anche il desiderio di cambiare indirizzo di studi.

Gli inquirenti ipotizzano dunque che la quindicenne si sia allontanata per evitare gli esami. A sostenere la tesi dell'allontanamento volontario della minore, vi è un avvistamento avvenuto alla stazione Santa Maria Novella di Firenze, in data 1 Settembre. Nonostante non vi siano stati successivi riscontri, il telefono cellulare di Amina Charouk ha agganciato una cella di Volterra (in provincia di Pisa) il giorno seguente, che potrebbe confermare l'ipotesi della "fuga".

Da quell'ultima traccia del telefonino, non è più giunta alcuna notizia della quindicenne. Spunta, però, l'ipotesi, che possa aver messo in atto l'allontanamento insieme ad una coetanea originaria di Chieri, in provincia di Torino. Elena Angrisani, risulta anch'ella scomparsa in data 31 Agosto.

Le due adolescenti si erano conosciute tramite Facebook e potrebbero aver maturato insieme la decisione di allontanarsi per sfuggire ai nuovi impegni scolastici che sarebbero iniziati nel mese di Settembre. Le famiglie di entrambe si sono rivolte al programma della Rai "Chi l'ha visto?", nella speranza che tramite il sito web e la trasmissione, che ricomincerà Mercoledì, qualcuno possa riconoscere le due quindicenni.

Il padre di Elena, Guglielmo Angrisani, ha dichiarato ai giornalisti del quotidiano "Il Tirreno": «Si sono conosciute su Facebook e mia figlia mi aveva detto che voleva andare a trovare l’amica in Toscana, poi da Sabato, è sparita. La sera prima mi aveva chiesto di accompagnarla da una compagna di scuola, doveva preparare gli esami di riparazione. E’ la prima volta che Elena si allontana a casa da sola ed è partita con poche cose, una tracolla, dei soldi, circa 200 Euro, e questo mi fa pensare che abbiano qualcuno che le aiuti. Sono ragazze intelligenti, ma hanno comunque l’ingenuità dei loro quindici anni. Elena, torna per favore, la mamma, io e i tuoi fratellini, ti aspettiamo a braccia aperte».

Dati di Amina Charouk
La ragazzina, di quindici anni, è alta 1,60 mt, di corporatura esile, ha occhi e capelli castani chiari. La ragazza ha una piccola cicatrice sulla fronte e porta l'apparecchio odontoiatrico all'arcata inferiore dei denti. Amina Charouk, al momento della scomparsa, indossava una maglietta bianca con disegni rosa, pantaloni a strisce bianche e nere, scarpe da tennis nere ed uno zainetto con l'immagine del suo idolo, Michael Jackson.
La scheda di Amina Charouk sul sito di "Chi l'ha visto?" è disponibile cliccando qui.

Dati di Elena Angrisani
La quindicenne, di corporatura eslie, ha capelli ed occhi castani. E' alta 1,70 mt ed al momento della scomparsa indossava una maglietta bianca, un paio di pantaloni neri e scarpe da ginnastica di tipo "Converse" di colore bianco. La ragazzina aveva con sé una borsa a tracolla di colore nero, con sopra la stampa di uno dei Sette Nani.
La scheda di Elena Angrisani sul sito di "Chi l'ha visto?" è disponibile cliccando qui.

Per aiutare i familiari di Amina Charouk ed Elena Angrisani
-E' opportuno condividere questo articolo o le fotografie delle ragazze (in Fotogallery) sui propri profili sociali.
-E' consigliabile allertare i propri contatti in tutta Italia, principalmente toscani e piemontesi, per poter eventualmente risalire ai primi spostamenti delle ragazze. Tenere presente che potrebbero aver raggiunto qualunque località italiana.
-Se possibile, stampare e diffondere volantini con le immagini delle due ragazzine. Prediligere le stazioni e gli esercizi commerciali adiacenti.
-In caso di avvistamento di una delle due ragazze o di entrambe, allertare immediatamente le autorità (112 Carabinieri, 113 Polizia), facendo presente i dati noti dei casi e le località dalle quali sono scomparse le due minori (Amina Charouk: Colle Val d'Elsa, Siena - Elena Angrisani: Chieri, Torino). Contattare immediatamente anche la redazione di "Chi l'ha visto?"al numero 06.8262 .

(Immagine realizzata da fotografie diffuse da lanazione.it e sostenitori.info)

Seguici anche su Facebook

Alessia Malachiti

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere