Spagna, arrestato trafficante di armi presumibilmente legato al terrorista islamico Coulibaly
Estero Calabria Roma

Spagna, arrestato trafficante di armi presumibilmente legato al terrorista islamico Coulibaly

mercoledì 13 aprile, 2016

MALAGA (SPAGNA), 13 APRILE 2016 - Nel corso di un'operazione avvenuta con l'ausilio delle forze dell'ordine francesi, nella giornata di ieri, a Malaga, la polizia spagnola avrebbe arrestato un ventisettenne presumibilmente indiziato di aver fornito armi ad Amedy Coulibaly, il responsabile dell'attacco e della relativa strage avvenuta all'interno del supermercato ebraico Hypercacher di Porte de Vincennes, a Parigi, due giorni dopo la strage di Charlie Hebdo.

Secondo quanto appreso da altri media che citano il Ministero dell'Interno spagnolo, l'uomo in stato di fermo sarebbe il francese Antoine Denive, gravemente indiziato di aver lasciato la Francia poche settimane dopo gli attentati per rifugiarsi  in provincia di Malaga e continuare a gestire una rete illecita di traffico di armi. Risulta possibile che durante l'operazione di polizia, insieme a Denive, siano stati arrestati altri due uomini implicati nella vicenda. [MORE]

Nei confronti di Denive pare che fosse stato spiccato un mandato d'arresto internazionale da parte delle autorità francesi. Quando ieri gli agenti lo hanno arrestato, sembra che l'uomo abbia accettato l'estradizione in Francia, ma dinanzi ai giudici che lo hanno interrogato, avrebbe smentito il suo coinvolgimento nella sparatoria avvenuta all'interno del supermercato lo scorso 9 gennaio 2015 nella quale furono uccise quattro persone, negando di aver fornito armi al terrorista islamico autore della strage e a sua volta ucciso dalle forze speciali francesi.

Luigi Cacciatori

Immagine da direttanews.it

Autore