Treviso, operaio 47enne trovato morto in casa

964
Scarica in PDF
CASALE SUL SILE, 8 DICEMBRE – Potrebbe essere morto a causa di un incidente domestico l’uomo di ...

CASALE SUL SILE, 8 DICEMBRE – Potrebbe essere morto a causa di un incidente domestico l’uomo di 47 anni trovato senza vita, in una pozza di sangue, nel tardo pomeriggio di ieri all’interno della sua abitazione a Casale Sul Sile, in provincia di Treviso. 

Mirco Marton, questo il nome dell’operaio trovato cadavere nel suo appartamento, viveva da solo dopo la separazione dalla moglie. Lascia un bambino di 13 anni. 

A rinvenire il corpo e ad allarmare i soccorsi e il 112 è stato il fratello di Marton, preoccupato perché non aveva più notizie del congiunto dal giorno precedente. L’operaio era accasciato a terra, vicino al suo letto e in un lago di sangue. Risulta possibile che sul suo volto sia stata riscontrata una profonda ferita, causata con molta probabilità da una rovinosa caduta sul pavimento. 

Al momento, sembra sia esclusa l’ipotesi dell’aggressione. Da una prima ispezione cadaverica, infatti, sul corpo del quarantasettenne non sarebbero presenti tracce di una colluttazione o segni di violenza. Ulteriori accertamenti verranno eseguiti nei prossimi giorni. 

Sul caso indagano i Carabinieri di Treviso. Marton potrebbe essere deceduto a causa di un incidente domestico originato forse da un malore, oppure potrebbe aver avuto una emorragia. L’uomo, secondo quanto scrive la stampa locale, era malato di cuore e pare soffrisse anche di altre patologie. Soltanto l’esame autoptico potrà fornire spiegazioni esaustive sulle cause del decesso. 

Luigi Cacciatori 

InfoOggi.it Il diritto di sapere