Mesoraca (KR) Due cadaveri in fondo a burrone, probabilmente di Rosario e Salvatore Manfreda

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MESORACA (KR), 4 SETTEMBRE - Il cadavere di una persona non ancora identificata é stato trovato in ...

MESORACA (KR), 4 SETTEMBRE - Il cadavere di una persona non ancora identificata é stato trovato in fondo ad un burrone in località "Vardaro" di Mesoraca, nel crotonese. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Mesoraca, che stanno effettuando un sopralluogo nell'area in cui é stato trovato il cadavere insieme ai militari della Squadra rilievi tecnici del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Crotone dell'Arma. Le indagini dei carabinieri mirano in primo luogo ad accertare le cause della morte della persona deceduta. Al momento non si sa se il cadavere presenta segni di violenza.

Seguono aggiornamenti
Sono due i cadaveri trovati nella mattinata di oggi, in località Scala nel comune crotonese di Mesoraca. Sul posto, i carabinieri della locale stazione e del Nucleo Investigativo del Comando provinciale carabinieri di Crotone nonché Vigili del Fuoco del Distaccamento di Petilia Policastro e Nucleo Speleo Alpino Fluviale VVF della sede centrale che hanno provveduto al recupero delle salme.
I cadaveri ritrovati in avanzato stato di decomposizione, potrebbero essere di Rosario e Salvatore Manfreda, di 68 e 35 anni, padre e figlio, i due allevatori scomparsi il giorno di Pasqua.
Tre persone già arrestate per il duplice omicidio nel luglio scorso, Pasquale e Salvatore Emanuel Buonvicino, di 51 e 20 anni (padre e figlio) che li avrebbero uccisi per futili motivi, facendone sparire i corpi. Con loro fu arrestato Pietro Lavigna di 49 anni.




 


Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere