• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Usa, 56enne lega il marito ad una sedia e lo evira: arrestata

Lazio > Frosinone

NEWPORT (USA), 13 SETTEMBRE – Lite coniugale degenerata in una cruenta aggressione. Una donna di 56 anni ha immobilizzato il marito sessantunenne ad una sedia della loro abitazione e poi lo ha evirato. È accaduto martedì 10 settembre a Newport, negli Usa. L’autrice dell’efferato gesto è stata arrestata. 

Stando a quanto si è appreso, dopo l’evirazione la donna ha chiamato i soccorsi affermando di aver ferito il marito con uno strumento per la potatura delle rose, senza  specificare in modo chiaro la parte del corpo colpita. 

Agghiacciante la scena alla quale hanno dovuto assistere gli agenti di Polizia e i soccorsi sanitari una volta giunti sul posto: il sessantunenne era legato ad una sedia, provato dal dolore e dall’agonia, e ai suoi piedi una pozza di sangue. Nella stanza, a terra sul pavimento, è stato trovato il suo pene e messo subito nel ghiaccio. 

La vittima è stata trasportata d’urgenza in un centro specializzato e nei giorni scorsi avrebbe dovuto subire un intervento per ricucire il pene. Al momento, non si ha nessuna notizia sulla buona riuscita o meno dell’operazione, né sulle condizioni di salute dell’uomo. 

In carcere la responsabile dell’evirazione. La donna avrebbe confidato agli inquirenti che l’aggressione era un modo per lanciare un messaggio al marito, presumibilmente responsabile di aver commesso un atto sessuale illecito. 

Luigi Cacciatori