Usa, Corte suprema conferma il Muslim ban: blocco visti da 6 paesi musulmani - InfoOggi.it

Breaking News
  • Milano, donna incinta aggredita da un senza tetto
  • Verona, picchia un diciottenne e gli punta la pistola alla testa ma nessuno chiama il 113
  • Barcellona, Rajoy: "Il voto non si farà". 40.000 persone protestano in piazza
  • Foggia, il presunto aggressore della ragazza ferita a colpi di pistola si è suicidato
  • Ryanair, voli cancellati: la compagnia ridimensiona le cifre
  • Londra: falso allarme bomba. Altri due arresti per l'attentato alla metro di Londra
  • Lamezia Terme: beni per 8,5 mln confiscati ad imprenditore
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Usa, Corte suprema conferma il Muslim ban: blocco visti da 6 paesi musulmani

Usa, Corte suprema conferma il Muslim ban: blocco visti da 6 paesi musulmani
0 commenti, , articolo di , in Estero

 

WASHINGTON, 13 SETTEMBRE- Confermato dalla Corte suprema degli Stati Uniti il Muslim ban, decreto che permette di applicare il bando sui rifugiati che arrivano da sei Paesi aventi maggioranza musulmana.

Il via libero richiesto dal tycoon, riguarderebbe il blocco dei visti per gli ingressi dall'Iran, Somalia, Libia, Sudan, Yemen e Siria, sentenza già stata bloccata in precedenza dalla massima corte degli Usa.

Il Muslim ban attuale è un ordine esecutivo emesso dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump che negherebbe l'accesso momentaneo negli Usa per i rifugiati, versione aggiornata dalla precedente ordinanza che contrariamente chiudeva le porte a tempo indeterminato per l'Iraq e i siriani fuggiti dalla guerra.

Lo schieramento a favore di Trump da parte del massimo organo giudiziario bloccherebbe la decisione del tribunale federale il quale, avrebbe permesso a ventiquattromila rifugiati, già sottoposti a controlli, di poter avere libero accesso all'interno degli Stati Uniti, decisione infine bloccata dal nono circuito della Corte d'Appello di San Francisco.

Parere negativo anche dal tribunale delle Hawaii, che non avrebbe accettato l'impossibilità d'ingresso dei rifugiati che avevano già precedentemente ricevuto le assicurazioni formali dalle agenzie di ricollocamento degli Stati Uniti.

Alessia Terzo

Immagine da comedonchisciotte.org

Alessia Terzo

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image