• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Vuoi fare il giornalista? Fallo a fumetti

Lazio > Roma

Roma, 13 febbraio - Fare cronaca con il linguaggio della nona arte è la sfida di cui racconta le tecniche Carlo Gubitosa nel volume “Il Giornalismo a fumetti”. 

Uscito per i tipi della Nicola Pesce Editore, questo libro accompagna e, per certi versi educa, il lettore a comprendere un nuovo modo di fare giornalismo, che vede il fumetto come principale elemento da utilizzare per narrare l’informazione attraverso il disegno. 

Si tratta di un percorso che ha visto il racconto grafico apparire diversi anni fa negli Stati Uniti, per poi giungere anche nel nostro continente, dove ad esempio, l’esperienza avanguardistica della rivista italiana «Mamma!» ha saputo far sperimentare ed esordire una sfilza di nuovi autori, riconosciuti con merito tra i precursori del comics journalism italico. 

Il volume di Gubitosa raccoglie infatti le esperienze ed i percorsi d'autore di tanti protagonisti di questo innovativo genere, capace di testimoniare la cronaca, i fatti e le notizie utilizzando i registri comunicativi propri del fumetto. 

Succulenti sono poi gli ingredienti di questo volume che propone ben 48 pagine di sceneggiature originali, oltre una cinquantina di tavole di giornalismo a fumetti e quasi cinquecento pagine di contenuti digitali extra. 

Mentre tutti – o quasi – si lasciano narcotizzare dagli smartphone, l’originale formula del graphic journalism conquista nuovi spazi, aprendo ad un linguaggio molto più incisivo dei media comuni. Tutto sta a farci l’abitudine, perché avvicinarsi a questa dimensione del racconto, richiede l’acquisto ed il possesso di questa “summa” estetica dedicata al giornalismo che, per quanto grafico sia, risulta ancora capace di dire qualcosa.

Maurizio LOZZI