• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

50 sfumature di comportamenti sessuali atipici

Lazio > Roma

9 SETTEMBRE  - Il successo della trilogia erotica di 50 sfumature di grigio, di rosso e di nero è noto a tutti, così come lo sono i risvolti erotici della relazione sado-masochista tra i due protagonisti Mr Grey e Anastasia.
Ma cosa è un comportamento sessuale atipico ?
Qual’è il confine tra parafilia e devianza ?

Nei secoli il concetto di normalità è mutato in base all’evoluzIone e ai mutamenti culturali . Anche il concetto di perversione o deviazione sessuale ha lasciato il posto al termine parafilia, più appropriato e meno giudicante della condotta sessuale atipica .
La parafilia è ciò che ha a che fare con qualsiasi interesse sessuale caratterizzato dalla presenza di fantasie o desideri intensamente eccitanti, persistenti, ricorrenti e atipici che possono riguardare oggetti inanimati e la sofferenza o umiliazione di se stessi o degli altri oppure bambini o altre persone non consenzienti.

Non tutti i comportamenti sessuali non comuni che si discostano da ciò che è standard distanziamdosi cioè dalla semplice pratica sessuale portano un soggetto a sviluppare un disturbo parafilico.
Questa definizione infatti si applica solo quando una parafilia causa disagio e compromissione nella quotidianità del soggetto o quando una parafilia ha arrecato o rischia di arrecare danni a se stessi o agli altri.
Alfred Kinsey, un sessuologo statunitense, ipotizzò che la tendenza dell’uomo ad aderire a certe norme di comportamento abbia incrementato l’idea che chiunque si debba conformare ad abitudini o condotte molto generalizzate e ormai radicate. cioè induce a credere che tali condotte debbano essere uguali per tutti e quindi porta l’individuo a giudicare deviato o pericoloso chi vi si discosta.

Freud più di un secolo fa a tal proposito sosteneva che viviamo in una società sessualmente repressa, ma ambivalente dove da un lato l’essere umano è soggetto a obblighi lavorativi, famigliari, morali e sociali dall’altro invece è bombardato di stimoli provocatori e liberatori che nulla hanno a che vedere con obblighi e doveri ai quali dobbiamo attenerci.

Foto fonte web 

Linda Corsaletti