Aggiornamento raccolta firme per l'appello "Un lavoro per gli ex operai ThyssenKrupp"

441
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORINO, 03 LUGLIO 2012 - Venerdì 29 giugno una delegazione di ex lavoratori della ThyssenKrup...

TORINO, 03 LUGLIO 2012 - Venerdì 29 giugno una delegazione di ex lavoratori della ThyssenKrupp di Torino facenti parte dell’Ass. Legami d’Acciaio onlus si è recata a Viareggio in occasione del terzo anniversario della strage ferroviaria, che ha causato 32 vittime, per portare solidarietà e sostegno ai familiari e ai cittadini colpiti dal disastro. Un’importantissima giornata di mobilitazione a sostegno dei familiari delle vittime che ha visto presenti numerosi esponenti di altre località colpite da stragi simili, il cui unico denominatore è il profitto dei padroni. Tra i rappresentanti delle varie associazioni e comitati erano presenti: Comitato Matteo Valenti, Viareggio; Ass. Il Mondo che vorrei, Viareggio; Assemblea 29 giugno, Viareggio; AVUS 6 Aprile (Ass. Vittime Universitarie sisma 6 aprile, l’Aquila); Ass. San Giuliano di Puglia(CB); Legami d’Acciaio onlus (familiari delle vittime ed ex lavoratori ThyssenKrupp Torino); Comitato Familiari Vittime Casa dello Studente, L’Aquila; Ass. 140 (Familiari Vittime Moby Prince, Livorno); AFEVA (Ass. Familiari Vittime Amianto, Casale Monferrato). Dal coordinamento di queste associazioni è nato, con formale atto costitutivo il Comitato Nazionale denominato Noi non dimentichiamo, che ha come mandato principale una politica “in difesa della sicurezza, della salute, dell’ambiente, come beni e diritti inviolabili e irrinunciabili, ed una politica per la verità e la giustizia affinché disastri e stragi simili non rimangano impuniti, abbiano regolare processo, non subiscano mai prescrizione, non siano dimenticati e non si ripetano più”.

Noi non dimentichiamo perseguirà i suoi obiettivi statutari attraverso: lo scambio di idee e dibattiti sul tema della sicurezza sul lavoro e ambientale; la mobilitazione dei familiari delle vittime e dei cittadini solidali sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro e della salute dei cittadini; l’organizzazione di convegni, conferenze, giornate di studio, seminari, produzione di pubblicazioni e atti; la reciproca solidarietà e sostegno ad ogni Associazione nell’interesse comune; lo sviluppo di iniziative di carattere legale e vertenziale volte al riconoscimento dei diritti dei cittadini; il sostegno nella costituzione di Parte Civile nei processi. A riguardo ci preme segnalare il comportamento vergognoso, criminale e intimidatorio di Mauro Moretti (ad di FS) nei confronti di chi si batte quotidianamente nelle Ferrovie perché sia garantita la sicurezza nei trasporti come Dante De Angelis, licenziato da FS per aver denunciato gravi e inquietanti episodi di insicurezza in ambito ferroviario. Moretti, sempre solerte nel dipingere le Fs come “tra le più sicure d’Europa”, vorrebbe si tacessero episodi di malfunzionamento e anomalie nel trasporto ferroviario, gli stessi che hanno portato alla strage di Viareggio.

Dopo una lunga battaglia e una costante mobilitazione di familiari delle vittime, sindacati dei trasporti e cittadini solidali Dante ha ottenuto il reintegro ma FS ha presentato ricorso contro il reintegro prima presentando istanza di anticipo dell’udienza e appellandosi ai Diritti dell’Uomo (!) e poi chiedendo persino l’abiura per ritirare il provvedimento. Stamani l’ennesima udienza del processo è finita con un rinvio. A Dante De Angelis, così come a R. Antonini e S. Giuliani (che hanno subito provvedimenti disciplinari analoghi per le medesime ragioni: pretendere sicurezza nei trasporti ferroviari) va tutta la nostra vicinanza e solidarietà. Il loro impegno per il rispetto della sicurezza, pagato a duro prezzo, deve servire da esempio e incoraggiarci a batterci in maniera più determinata, partendo da queste battaglie, in battaglie più complessive, quelle in cui dobbiamo (tutti) impegnarci non solo per contrastare mostri come Moretti, Espenhahn, Riva, Schmideiny e Del Papa ma il sistema produttivo che li genera (il capitalismo) e crearne uno nuovo, basato sui bisogni dell’individuo e non sui profitti. Nel corso della giornata abbiamo raccolto numerose firme per il nostro Appello Un lavoro per gli ex operai ThyssenKrupp promesso da Fassino (disponibile alla pagina http://www.firmiamo.it/un-lavoro-per-gli-ex-operai-thyssenkrupp-promesso-da-fassino#petition). Tra coloro che finora hanno firmato l’Appello, e che ringraziamo per la solidarietà dimostrataci, ricordiamo:

 

Giorgio Cremaschi, Rete 28 Aprile, Brescia

Vittorio Agnoletto

Antonio Boccuzzi ex lavoratore ThyssenKrupp Deputato Partito Democratico

Giovanni Russo Spena, ex giurista Responsabile Giustizia Prc

Dante De Angelis, ferroviere ed Rls “Ancora in marcia” licenziato da FS, Velletri (Rm)

Riccardo Antonini licenziato FS Ass.29giugno, Viareggio

Juri Bossuto Consigliere Regionale Prc Regione Piemonte, Torino

Bruno Pesce Coord. Vertenza Amianto AFEVA Ass. Familiari Vittime Amianto, C.le Monferrato

Luca Carlino Ass. Voci della Memoria C.le Monferrato (Al)

Diego Quirino Ass. Voci della Memoria C.le Monferrato (Al)

Michele Curto capogrupp SEL Comune di Torino

Elisabetta Reguitti giornalista Il fatto Quotidiano, Roma

Ebe Giovannini giornalista Rai, Saronno (Va)

Paolo Liedholm studente AFEVA, Casale Monferrato (Al)

Ciro Argentino ex lavoratore ThyssenKrupp Torino

Juliet Achukwu, Gruppo Scout Rovereto sul Secchia (Mo)

Cristian Annoni, ristoratore di Rolo (Re)

Loris Rispoli Ass. 140 Familiari Vittime Moby Prince, Livorno

Stefano Tagnocchi Comitato Abitanti di Via Ponchielli, Viareggio

Elena Ferrarese Comitato le White, Milano

Giovanni A. Morelli Presidente Ass. Vittime della Scuola San Giuliano di Puglia (Cb)

Marco Spezia Tecnico della prevenzione sui luoghi di lavoro Sarzana (Sp)

Marco Piattelli Officina21

Delia Fratucelli Rete28Aprile, Torino

Roberto Toffolutti Ass. Naz per la Sicurezza sul lavoro Ruggero Toffolutti, Piombino

Alessandro Costantini Dip. Studi Linguistici e culturali Università Cà Foscari, Venezia

Mauro Cristaldi Comitato "Scienziate e scienziati contro la guerra" Prof. di Anatomia Dip. di biologia e biotecnologie "C. Darwin" Università Sapienza, Roma

Jacopo Venier Direttore Libera TV, Trieste
Leopoldo Pileggi Ass. Naz. per la Sicurezza sul lavoro Ruggero Toffolutti, Correggio (RE)

Franco Cilenti mensile Lavoro e salute
Michele Azzu L’Isola dei Cassintegrati
Barbara Ardau net-artista, Cagliari
Andrea Maccioni, Ass. Il mondo che vorrei onlus, Viareggio

Maria Antonietta Maccioni, Ass. Il mondo che vorrei onlus, Viareggio

Alessandro Bellucci, Circolo Ferrovieri Firenze

Alessio Atzori, ferroviere sindacato Orsa., San Nicolò d’Arcidano (Or)

Massimo Rossi, Circolo Partigiani sempre, Viareggio

Silvia Caracciolo montatrice, Roma

Fabio Caramaschi regista, Roma

Nanni Maria ferroviere Ass.29 giugno, Viareggio

Giuseppina Madesani Ass.29 giugno, Viareggio

Mara Terzini impiegata, L’Aquila

Silvano Ticciati Ass.29giugno, Viareggio

Riccardo Bianchi ferroviere Ass.29giugno, Viareggio

Roy Lepore giornalista ANSA Viareggio

Luca Marcello ferroviere in pensione, Roma

Silvano Lafrotta Ass. Vittime della Scuola San Giuliano di Puglia (Cb)

Rossana Pezzini, ferroviere Ass.29giugno

Vittorio E. Gennari Centro Vittime Casalecchio di Reno (Bo)

Giulio Roffi Ass. Vittime del Salvemini Casalecchio di Reno (Bo)

Claudio Menichetti Ass.29giugno, Viareggio

Valentina Menichetti Ass.29giugno, Viareggio

Giada Menichetti cronista Noi Tv (Versilia Today)

Comitato di Solidarietà operai oleificio Salov, Viareggio

Alessandro Fontanesi segretario cittadino Pdci Sez. Paolo Davoli "Sertorio"iscritto Cgil e Anpi, Reggio Emilia

Adriana Chiaia Comitato di redazione casa editrice Zambon, Milano

Francesco Buonavita INCA Cgil, Torino

Michele Citoni impiegato iscritto Cgil-Filt, Roma
Annamaria Parigi impiegata in cassa integrazione iscritta Fgci, iscritta Anpi, Reggio Emilia

Andrea Paolieri Segr. Ass. Italia-Cuba Campi Bisenzio (Fi)
Federica Cresci Ass. Italia-Cuba Campi Bisenzio (Fi)
Lutz Küh Comitato No Debito, Milano

Angela Robert educatrice Comune di Torino, Laboratorio pittura corso Sicilia 53, Rsu CGIL

Tea Taramino educatrice socio-assistenziale, Laboratorio pittura corso Sicilia 53, Comune Torino

Lidia Del Zoppo Adest Laboratorio pittura corso Sicilia 53 Comune di Torino

slai cobas per il sindacato di classe, Bergamo
slai cobas per il sindacato di classe, Milano
Amalia Navoni Coordinamento Nord Sud del Mondo

Rosanna Carpentieri Com. Cittadini per la Trasparenza e la Democrazia S. Giorgio del Sannio (Bn)

Manuel De Carli fumettista Il Becco Giallo, Roma

Monica Bedana blogger italiani all’estero

Luigi Cirillo Avigliana (To)

Maria Isabella Menicucci
Cinzia Dottori
Maddalena Antonini rsu cgil fp, Trieste

Paola Cassino Cub Torino

Valerio Della Pietra Padova

Antonino Cerniglia

Gianni Mori

F. Renaldo, Torino

Barbara Ferrante CCP, Torino

Silvia Galli Sarzana (Sp)

Piergiorgio Galli Sarzana (Sp)

Nadia Tomà Sarzana (Sp)

Angelo Baracca, Firenze
Franco Piras, Oristano

Giuliana Cupi blogger, Torino
Beppe Russo ex lavoratore Thyssenkrupp, Torino
Unione sindacale di base Pinerolo
Stefano Ghio Proletari Comunisti, Torino

Oltre alle firme qui riportate abbiamo raccolto in pochi giorni oltre mille firme online (disponibili alla pagina dell'Appello http://www.firmiamo.it/un-lavoro-per-gli-ex-operai-thyssenkrupp-promesso-da-fassino#signatures)e sono state inviate decine di mail di protesta rivolte alla Segreteria del Sindaco Fassino. Continuiamo questa campagna di raccolta firme per ricordare a P. Fassino il suo impegno a garantirci ciò che ci spetta di diritto: un lavoro sicuro e dignitoso. Invitiamo chi è solidale con noi a firmare, far firmare, postare sui social network e far girare negli indirizzari l’Appello e/o pubblicarlo in Rete su siti e blog di informazione. Basta stragi sul lavoro e devastazioni ambientali, solidarietà a chi si batte quotidianamente per la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro. Un lavoro sicuro e dignitoso per tutti come unica misura per uscire dalla crisi.
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere