• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Svolta in Arabia Saudita: oggi le donne votano per la prima volta

Calabria

RIAD, 12 DICEMBRE 2015 - Si sono aperte questa mattina alle 6 italiane le urne in Arabia Saudita per le elezioni municipali, una consultazione storica visto che sono le prime in cui possono votare ed essere candidate le donne. Gli elettori dovranno scegliere tra quasi 7.000 candidati, 980 dei quali sono donne, tutti in lizza per un posto nei 284 consigli comunali del Paese, gli unici ad essere composti da rappresentanti eletti, ma con poteri limitati. Più di 130.000 donne si sono registrate per votare rispetto ai 1,35 milioni di uomini. La partecipazione delle donne come elettrici e come candidate, che si concretizza solo ora, fu decisa nel 2011 da un decreto dell'allora re Abdullah, morto nel gennaio di quest'anno. [MORE]

Un timido passo verso la parità dei sessi nel regno ultraconservatore. Infatti la promiscuità in luoghi pubblici è vietata nel regno e le candidate hanno potuto incontrare solo le loro elettrici, che sono 119.000 su un totale di quasi 1,5 milioni di elettori, secondo i dati ufficiali. Per questo l’organizzazione per i diritti umani Human Rights Watch ha accolto con favore le elezioni come un passo verso una maggiore partecipazione delle donne alla vita politica del regno, pur sottolineando che "l'Arabia Saudita continua a discriminare le donne attraverso una miriade di leggi, politiche e pratiche".

Tiziano Rugi