Aumento dei biglietti AMC e FDC

40
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CATANZARO, 31 GENNAIO 2014 - L'incremento esorbitante del prezzo dei biglietti di Amc e delle...

 CATANZARO, 31 GENNAIO 2014 - L'incremento esorbitante del prezzo dei biglietti di Amc e delle Ferrovie della Calabria, indigna.

La Giunta Regionale ha approvato nei mesi scorsi alcune delibere riguardanti il trasporto pubblico locale regionale, in particolare, con la delibera n° 380 del 25.10.2013, entrano in vigore una una serie di interventi volti a soddisfare tutte le richieste del Governo centrale al fine di assicurarsi i 'vitali' contributi destinati dal Ministero al mantenimento dei servizi di trasporto. 

Questo significa penalizzare tanto gli utenti, costretti a rimettere mano al portafoglio per usufruire di un servizio spesso non soddisfacente, quanto compromerre l'incremento dell'utilizzo dei mezzi pubblici: l'aumento delle tariffe scoraggerebbe gli utenti abituali ad utilizzarne il servizio a causa dell'aumento del prezzo del biglietto. Un circolo vizioso che finisce per penalizzare soprattutto le categorie sociali più deboli, come i pensionati che - in ossequio alle decisioni della giunta regionale e i provvedimenti comunali a cascata - si sono visti ritirare le carte di circolazione concesse a norma di legge.

Ho già avuto modo di rivolgermi all'assessore comunale alle Politiche sociali, Caterina Salerno, per investirla del problema che mette in serie difficoltà centinaia di nostri concittadini in un momento economico che dire difficile è riduttivo. L'assessore mi ha garantito che si farà carico della problematica nella direzione di un suo intervento. Nella speranza che il nostro appello non cada nel vuoto, resteremo vigili sull'evoluzione di una situazione che se non andrà rivista peggiorerà le condizioni di vita di pensionati e pendolari di ogni età, e anche la fruizione dei mezzi pubblici oltre che l'incremento dell'accesso al centro storico. La riqualificazione, in tutti i settori della vita amministrativa, passa anche attraverso adeguate politiche di sostegno alle fasce sociali più deboli.

Notizia segnalata da Domenico Iaconantonio

InfoOggi.it Il diritto di sapere