Brexit, la Scozia chiede un nuovo referendum

45
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
LONDRA, 29 MARZO - Oggi la frattura tra Regno Unito e Unione Europea sarà definitiva. Coloro ...

LONDRA, 29 MARZO - Oggi la frattura tra Regno Unito e Unione Europea sarà definitiva. Coloro che hanno votato contro l'uscita dall'Europa, però, chiedono che venga effettuato un secondo referendum. A richiederlo sono proprio Londra, Scozia e Irlanda del Nord, che hanno votato “No” lo scorso 23 giugno.

Proprio oggi Theresa May firmerà per attivare l'articolo cinquanta del Trattato di Lisbona, ma la Scozia sembra non essere d'accordo. Il Parlamento di Holyrood ha infatti chiesto alla premier Nicola Sturgeon di trattare con Londra per rifare il referendum il prossimo anno, così da chiarire una volta per tutte la situazione.

“La Scozia, come il resto del Regno Unito, è a un crocevia. Il popolo della Scozia dovrebbe avere il diritto di scegliere tra la Brexit, e forse una Brexit molto dura, e diventare un Paese indipendente capace di decidere il proprio destino”, ha detto la Sturgeon durante il dibattito avvenuto ieri.

Il governo di Londra sembra però essere irremovibile sulla sua posizione. Non negozierà infatti con la Scozia perché “sarebbe ingiusto per gli scozzesi chiedere loro di prendere una decisione cruciale senza le necessarie informazioni sulla futura relazione con l’Europa”.

La Sturgeon, però, sembra non volersi arrendere. Durante l'incontro con la May avvenuto ieri pomeriggio, entrambe si sono rivelate fermi sulle loro idee.

Chiara Fossati

immagine da ilgazzettino.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere