Domenica di Pentecoste: Vi guiderà a tutta la verità

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Domenica di Pentecoste: Vi guiderà a tutta la verità Vangelo Gv 15, 26-27; 16, 12-15...

Domenica di Pentecoste: Vi guiderà a tutta la verità

Vangelo Gv 15, 26-27; 16, 12-15

Dal vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio.  

Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».
Pensiero.

Gli Apostoli dovranno crescere ogni giorno nella conoscenza e nella grazia del Signore. Lo stesso vale oggi per noi. Siamo uomini impastati di carne e fragilità. Non basta per loro ricevere lo Spirito ed essere sempre e comunque testimoni della verità del Maestro. Come Gesù ogni giorno vinceva la tentazione, anche noi le dobbiamo vincere. Come Cristo era tentato, anche noi saremo tentati. Potremo essere veri testimoni di Gesù? Certo ma bisogna ricordarsi che il mondo sempre vorrà essere servito da mondo, per rimanere mondo. La prima missione degli Apostoli non è verso il mondo, ma verso se stessi. È una missione che li impegnerà per tutta la vita. Essi dovranno rimanere Cristo, crescere in Cristo, manifestare visibilmente Cristo. Compiendo questa missione, potranno compiere l’altra, quella cioè di servire il mondo servendo ad esso Cristo nella sua verità e grazia.
Uso un’immagine: quando l’anima esce da un corpo, esso va in putrefazione perché non c’è più vita. Quando lo Spirito Santo esce dal cuore di un credente esso è destinato alla morte spirituale. Non si può essere carnali e voler fare le cose dello Spirito.

SEQUENZA ALLO SANTO SPIRITO.
Vieni, Santo Spirito manda a noi dal cielo un raggio della tua luce.
Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori.
Consolatore perfetto; ospite dolce dell'anima, dolcissimo sollievo.
Nella fatica, riposo, nella calura riparo, nel pianto conforto.
0 luce beatissima, invadi nell'intimo il cuore dei tuoi fedeli.
Senza la tua forza nulla è nell'uomo, nulla senza colpa.
Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina.
Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato.
Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni.
Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna.


Don Francesco Cristofaro

InfoOggi.it Il diritto di sapere