Eataly inaugura "Cultural Tables" per diffondere la cultura italiana negli Stati Uniti

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BARI, 15 OTTOBRE 2013 - Si è svolto ieri sera, lunedì 14 ottobre, presso “La Bir...

BARI, 15 OTTOBRE 2013 - Si è svolto ieri sera, lunedì 14 ottobre, presso “La Birreria”, punto ristoro di Eataly New York (5th Avenue), il primo di una serie di eventi gastronomici e culturali dedicati all’Italia, “Cultural Tables”, organizzati da Eataly New York. La serata è nata con l’intento di consolidare anche dal punto di vista culturale il solido legame gastronomico che Eataly è andata costruendo tra Italia e Stati Uniti dalla sua apertura nell’agosto 2010.

Partner di Eataly per questo evento, organizzato in collaborazione con RAI e l’Istituto Italiano di Cultura di New York, sono stati Rizzoli USA e Sony Music Italia, uniti non solo per celebrare la cultura italiana, ma soprattutto per diffonderla attraverso la cucina, la letteratura e la musica.

Durante la serata, che ha visto la presenza ai fornelli di Mario Batali, Lidia Bastianich, Joe Bastianich e tutto il team di Eataly, è stata presentata da Rizzoli USA la versione tradotta de “I Barbari” in una conversazione culturale tra gli scrittori Alessandro Baricco e Antonio Monda. Gli ospiti musicali presenti sono stati, invece, Renzo Arbore, omaggiato da un video tributo alla sua carriera, ed il produttore Massimiliano Pani, figlio della celebre Mina, che ha presentato un video sui successi della grande artista.

In occasione di questo primo evento speciale, Sony Music Italia ha pubblicato due album per celebrare le carriere artistiche di Renzo Arbore e Mina. “Renzo Arbore & The Arboriginals”, doppio cd in italiano ed inglese dell’istrionico musicista, disponibile in tutti i punti vendita Eataly e, successivamente, sul mercato statunitense, e “Mina – the Italian song book”, cofanetto che racchiude 5 cd della grande diva pop italiana, in vendita in esclusiva Eataly per il mercato internazionale.

“Eataly e’ diventata, in questi anni, il simbolo dell’eccellenza del cibo italiano negli Stati Uniti e all’estero - racconta il creatore e fondatore Oscar Farinetti - Ora vogliamo far conoscere al mondo l’intero patrimonio culturale italiano di cui andiamo fieri e che caratterizza il nostro Paese, incominciando dalla nostra ricca e meravigliosa produzione culturale odierna.”

Notizia segnalata da Valentina Corna

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere