• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Gianfranco De Lorenzo, unico calabrese nominato presso l’Osservatorio nazionale sull'Infanzia

Calabria > Catanzaro

CATANZARO 11 APRILE – Prima la ricostituzione e quindi l’insediamento. Il tutto a stretto giro, senza troppi giri di parole, nonostante le difficoltà originatesi con l’emergenza sanitaria in atto. Lo scorso 18 febbraio il Ministro per le pari opportunità e la famiglia, prof.ssa Elena Bonetti, ha firmato il provvedimento di ricostituzione dell’Osservatorio nazionale sull’infanzia e l’adolescenza e lo scorso mercoledì si è regolarmente insediato, in modalità video-conferenza, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

L’Osservatorio, istituito nel 1997, è composto da oltre 50 membri, tra nominati e partecipanti in qualità di invitati permanenti, in rappresentanza delle diverse amministrazioni statali competenti in materia di politiche per l’infanzia e l’adolescenza, delle regioni e delle autonomie locali, dell'Istat, delle parti sociali, delle istituzioni e degli organismi di maggiore rilevanza del settore, nonché di rappresentanti del terzo settore ed esperti della materia.

Tra i nominati troviamo un solo calabrese, catanzarese per la precisione, Gianfranco De Lorenzo, già giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, esperto in criminologia, docente Miur, presidente della Federazione Europea dei professionisti della Pedagogia e segretario dell’Anpe (associazione Nazionale dei Pedagogisti), autore di libri con diverse pubblicazioni sulla rivista scientifica “Professione Pedagogista”. 

La nomina di De Lorenzo, accanto al gotha nazionale di professionalità maturate nei settori d’interesse dell’Osservatorio, avrà durata triennale e la ricostituzione di questo importante organo centrale va a colmare un vuoto che durava da oltre un anno.

L’Osservatorio tra i suoi compiti ha anche quello di elaborare il piano biennale nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva, la relazione biennale sulla condizione dell’infanzia in Italia e sull'attuazione dei relativi diritti, oltre allo schema del rapporto del Governo all'ONU sull'applicazione della Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del 1989.

Immediatamente dopo l’insediamento, è stato avviato un Tavolo tecnico che si sta occupando della stesura di un documento organico complessivo delle misure necessarie a sostegno del benessere materiale e emotivo dei bambini e dei ragazzi in questa particolare fase emergenziale indirizzato al Governo, che terrà conto delle iniziative già intraprese dal Governo stesso, dagli enti territoriali e da tutti i livelli istituzionali e sociali destinatari delle competenze in materia di tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, nei diversi settori di intervento.

La presenza di Gianfranco De Lorenzo in seno all’Osservatorio, sarà sicuramente da stimolo anche per le politiche regionali della Regione Calabria che, nella precedente consiliatura, si è dotata di una legge regionale (1 febbraio 2017 n. 2) istituendo l’Osservatorio regionale per i minori, senza però poi darle concreta attuazione.

Carlo Talarico