• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Google e Samsung all'attacco: arriva la quarta versione di Android

Emilia Romagna

BOLOGNA, 21 OTTOBRE - La battaglia per il dominio del remunerativo settore smartphone prosegue. Dopo la presentazione del nuovo Iphone 4s, accolto per la verità con alcune riserve dai fan della mela argentata (ci si aspettava infatti il salto alla versione 5 e non un altro restyling), i colossi coreani e statunitensi hanno lanciato l’offensiva. La punta di diamante della prossima stagione sarà il Galaxy Nexus aggiornato alla quarta edizione del popolare sistema operativo di Google, Android: per la precisione si tratterà della versione soprannominata “Ice Cream Sandwich”.[MORE]

Secondo il capo della ditta coreana, J.K. Shin, il prossimo gioiellino Samsung sarà in grado di facilitare ulteriormente agli acquirenti la fruizione di ogni caratteristica implementata. L’obiettivo è quello di prevedere le intenzioni dell’user rendendo intuitivo e appagante l’utilizzo del device. Naturalmente non saranno trascurate maneggevolezza e design: lo smartphone appare molto sottile e studiato efficacemente per una presa comoda ed ergonomica, lo schermo sarà del tipo SuperAmoled HD (1280x720p, quindi hd ready) dai colori brillanti e vivaci.

A completare il pacchetto di presentazione alcune caratteristiche hardware e software del Nexus. J.K. Shin ha parlato di un processore dual core (ciascuna unità d’elaborazione viaggia a 1.2 ghz), 1 gb ram e 16 gb di memoria interna oltre alle solite, ma immancabili, features dei dispositivi di fascia alta: wifi, supporto all’HDSPA e LTE (ovvero connessioni rapide per un’esperienza di navigazione del web simile a quella di pc fisso), utilizzo di diverse applicazioni contemporaneamente (multitasking), supporto al cloud (ovvero condivisione online e archiviziane dei contenuti personali online per un facile e semplice recupero/ripristino), sblocco del dispositivo mediante riconoscimento facciale.

Speriamo che, al pari passo con l’evoluzione dell’hardware e del software, le case produttrici si concentrino anche sull’autonomia dei dispositivi (un aspetto spesso trascurato): gli attuali smartphone durano all’incirca da uno a due giorni a seconda dell’utilizzo blando o intensivo. L’arrivo del Galaxy Nexus è previsto per il 2012.

Gianluca Francesco Pisutu