• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

La leggenda: Bolt nove ori in tre olimpiadi

Basilicata

RIO DE JANEIRO, 20 AGOSTO -  Arriva alla vetta dei grandi dell’Olimpo, Usain Bolt, il velocista giamaicano che, per le sue incredibili vittorie, è considerato il più grande velocista di tutti i tempi.[MORE]
I suoi Giochi si chiudono con l’oro nei 100 metri piani, nei 200 metri piani e nella staffetta 4x100 metri.
Proprio per questi trionfi nelle tre specialità è un campione mondiale, essendo l’unico atleta nella storia a vincere i 100 metri piani e i 200 metri piani in tre olimpiadi consecutive (Pechino 2008, Londra 2012, Rio 2016).


Con i suoi nove ori siede nell’Olimpo affianco a Carl Lewis, il figlio del vento, l’ex atleta statunitense specializzato in corsa e salto il lungo, e Paavo Nurmi, atleta finlandese specializzato nel mezzofondo e fondo.
Complici del suo trionfo leggendario e compagni della gara che ha portato ancora una volta la Giamaica sul gradino più alto del podio, Asafa Powell, Yohan Blake e Nickel Ashmeade, facendo un incredibile tempo di 37”27 (quarta prestazione mondiale di tutti i tempi).


Si chiude così la carriera olimpica dell’immenso Usain Bolt, che ha annunciato che a Tokyo 2020 farà lo spettatore.
L’argento va ad un Giappone che sorprende, e che con 37”60 si aggiudica la miglior prestazione asiatica di sempre, mentre il bronzo passa al Canada con 37”64, dopo la squalifica degli USA (37”62).
Per quanto riguarda le donne, ripresa degli USA: è oro con Tianna Bartoletta, Allyson Felix, English Gardner e Tori Bowie, che con i loro 41”01 si aggiudicano la seconda miglior prestazione mondiale all-time, la prima detenuta dagli stessi USA (ma con frazioniste diverse) a Londra 2012.
Allyson Felix entra nella storia come la prima donna a vincere cinque ori olimpici.

(foto da conchahuerta.com)

Eleonora Ranelli