A Lamezia si svolgerà il festival dedicato alla critica teatrale cinematografica “Fare Critica”

540
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
LAMEZIA TERME (CZ), 30 GENNAIO - Riflettere sul ruolo della critica nell’epoca dei social network ...

LAMEZIA TERME (CZ), 30 GENNAIO - Riflettere sul ruolo della critica nell’epoca dei social network è quanto si propone “ Fare Critica”, il festival  interamente dedicato alla  critica teatrale e cinematografica  che si svolgerà presso il Chiostro di San Domenico di Lamezia Terme. Il festival, diretto dal critico cinematografico e  direttore artistico del Lamezia Film Fest Gianlorenzo Franzì, si svolgerà  dal 19  al 23 febbraio e si concluderà  con un live  musicale curato da Rowan Coupland. « La critica teatrale e cinematografica , con l’avvento del web, – afferma Gianlorenzo Franzì – è stata negli anni più bistrattata e spesso confusa con il giornalismo cinematografico e teatrale, che , a differenza della prima, ha uno scopo meramente informativo. La critica, piuttosto, vuole porre delle riflessioni, contestualizzando i film anche da un punto di vista sociale e culturale, legando l’opera in maniera indissolubile al suo creatore, e quindi alla necessità e all’urgenza creativa».  

Nel corso della storia la critica cinematografica e teatrale  ha apprezzato maggiormente un’opera  in grado di cogliere anche gli aspetti reconditi e le assonanze con le altre arti dalla pittura alla fotografia, dalla musica alla letteratura. E questo è stato possibile in quanto il lavoro critico ha riconosciuto ed etichettato le varie scuole e le varie correnti scrutando e raccontando i protagonisti,  cercando, talvolta , di anticipare i risvolti futuri. Il festival “ Fare Critica” ospiterà incontri e dibattiti animati da prestigiosi critici del panorama nazionale, sia cinematografico che teatrale, e famosi artisti del grande schermo e dei più noti palcoscenici. Non mancheranno   gli spettacoli di teatro contemporaneo che offriranno una concreta visione dell’attuale offerta teatrale e la proiezione dei film più importanti degli artisti intervenuti.

Tra gli spettacoli in scena: Dux in scatola di e con Daniele Timpano ( 19 febbraio); Formiche di Saverio Tavano ( 20 febbraio); Due passi sono di Carullo- Minasi ( 21 febbraio).  Tra gli artisti che prenderanno parte alla  manifestazione:  Giovanni Veronesi, il regista di numerosi successi come Manuale d’Amore ( 2005), Italians ( 2009), Moschettieri del re - La penultima missione ( 2018), nonché sceneggiatore di Carlo Verdone ( C’era un cinese in coma, 2000), Leonardo Pieraccioni ( I laureati, 1995; Il ciclone, 1996;  Fuochi d’artificio, 1997; Il pesce innamorato, 1999; Il principe e il pirata, 2001; Il paradiso all’improvviso, 2003; Ti amo in tutte le lingue del mondo, 2005; Una moglie bellissima, 2007; Io & Marilyn, 2009; Finalmente la felicità, 2011; Il professor Cenerentolo, 2015); e Francesco Nuti ( Tutta colpa del paradiso, 1995; Stregati, 1986; Caruso Pascoski di padre polacco, 1988; Willy Signori e vengo da lontano, 1990; Donne con le gonne, 1991; Occhio Pinocchio, 1994). Fare Critica si chiuderà con un live acustico,in collaborazione con Spaghetti Sunday, del talentuoso musicista straniero Rowan Coupland – cantautore e polistrumentista il cui lavoro si concentra maggiormente sulle profondità delle situazioni reali e immaginarie.

Foto: Gianlorenzo Franzì

Lina Latelli Nucifero

InfoOggi.it Il diritto di sapere