Lancio verso Marte del rover Curiosity

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Chieti, 5 Agosto 2012-Nel corso degli anni sono state varie le missioni spaziali su Marte della Nasa...

Chieti, 5 Agosto 2012-Nel corso degli anni sono state varie le missioni spaziali su Marte della Nasa, che andavano dallo studio dell'atmosfera marziana fino alla possibile scoperta di forme di vita primordiali. 


 Questa volta però il governo americano ha fatto le cose in grande, stanziando una cifra che si aggira intorno ai 2,5 miliardi di dollari per finanziare le missioni che riguardano il pianeta rosso. Da questi finanziamenti è nato il rover Curiosity, dove al suo interno vi è un vero e proprio laboratorio scientifico, che permetterà di studiare e analizzare gli strati del suolo e dell'atmosfera marziana, alla ricerca di possibili forme di vita primordiali (non di omini verdi o cose simili).


 Tra 21 ore il rover entrerà nell'orbita di Marte e comincerà la sua discesa sul pianeta. Tutti gli scienziati della NASA a quel punto tratterrano il fiato, con la speranza che vada tutto per il verso giusto. La paura principale è dovuta all'utilizzo, per la prima volta, di un enorme paracadute di 16 metri per frenare la discesa del rover verso il suolo. In suo aiuto come spesso accade ci sarà anche uno scudo termico, che servirà per proteggere Curiosity dai detriti e dalle temperature elevate che si svilupperanno dall'attrito con l'atmosfera.


 La procedura avrà una durata di 7 minuti, nella quale si susseguiranno l'entrata nell'atmosfera marziana, l'apertura del paracadute ad una altezza di 11 Km, la fase finale di atterraggio che comincerà da una altezza di 20 metri.


Se tutto dovesse andare per il verso giusto, comincerà un lasso di tempo in cui tutti noi (scienziati e non) potremmo cominciare a sperare di trovare finalmente anche una minima traccia  di una possibile forma di vita. 

InfoOggi.it Il diritto di sapere