Maria prega per noi, adesso e nell'ora della nostra morte - InfoOggi.it

Breaking News
  • Incendio ed esplosione a Palermo, 4 vigili del fuoco feriti
  • Reati contro la P.A., arrestati due sindaci in Puglia
  • Referendum: maggiorana assoluta dei veneti ha detto SI' autonomia
  • Sarzana – architetto morto in strada, è giallo
  • Siria – liberato principale campo petrolifero Isis
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Maria prega per noi, adesso e nell'ora della nostra morte

Maria prega per noi, adesso e nell\'ora della nostra morte
0 commenti, , articolo di , in Parola e Fede

Camminando verso la Solennità di Maria Assunta in Cielo
La storia di tutti i giorni, le nostre cadute, le nostre fragilità, ci attestano che la nostra vita è una perenne tentazione. Noi siamo immersi in essa fin sopra la testa, in essa cadiamo, da essa veniamo sconfitti senza che neanche ce ne accorgiamo. Come può essere la tentazione? Essa può essere: nelle parole, nelle opere, nei pensieri, nelle omissioni. È come se fossimo attaccati da essa dai quattro lati. Non c’è scampo. Se ne sconfiggiamo una, se ne fa avanti un’altra, in continuazione. La nostra vita e il nostro cammino di fede è una vera battaglia.



Possiamo applicare alla tentazione un’immagine: un uomo in aperta campagna inseguito da un esercito armato che ha difronte a sé un dirupo. Questo uomo è dinanzi a morte certa, a meno che non trovi un accampamento dove rifugiarsi. Ecco, la Vergine Maria, è rifugio sicuro dai continui assalti dell’esercito nemico, pronta a schiacciare ancora una volta la testa al serpente antico.

Va detto, purtroppo, che oggi in modo particolare questo esercito di male si è specializzato ed è divenuto invisibile. Passa attraverso l’etere e i nuovi mezzi di comunicazione sociale. Invade le nostre case. Entra nei nostri pensieri. Sconvolge la nostra vita.

Riflettiamo insieme…
Siamo travolti dall’invisibile. Dove la realtà poneva un freno, dove la fisicità era un ostacolo, il mondo irreale che ci siamo costruiti ci fa vedere che tutto è un gioco. All’inizio. Ma questa è solo la strategia della tentazione. Essa vuole farci credere che tutto è semplice, giusto, tutto si può fare. È la Vergine Maria lo Scudo con cui si infrangono tutti i proiettili mortali di ogni tentazione e la corazza di protezione. A noi il grande l’obbligo di invocarla, pregarla con amore, vivere con Lei una relazione di vera pietà filiale, sceglierla come nostra Madre, desiderare quotidianamente il suo aiuto, la sua intercessione, la sua preghiera. Poiché siamo sempre in tentazione, sempre abbiamo bisogno della sua mano potente che ci afferri, ci tiri fuori, ci salvi.

Preghiamo insieme…
Vergine Maria, Madre della Redenzione, il male ci assale, ci stringe, vuole abbatterci, ci vuole far perire ma tu Madre di bontà e di misericordia, salvaci, difendici. Proteggici.
Angeli e Santi di Dio, pregate per noi, oggi e sempre e nell’ora della nostra morte. Amen.

Accoglici Madre
A te levo i miei occhi, santa Madre di Dio.
Vorrei fare della mia casa una casa nella quale Gesù sia presente, come ha promesso a quelli che si riuniscono nel suo nome.

Tu hai accolto il messaggio dell’Angelo come un messaggio che viene da Dio, e hai ricevuto, per la tua fede, la grazia incomparabile di accogliere in te Dio stesso.

Tu hai aperto ai pastori e ai Magi la porta della tua casa in modo che nessuno si stupisse della sua povertà o della sua ricchezza. Sii tu, nella mia casa, colei che accoglie. Perché quanti hanno bisogno di conforto siano confortati; quanti desiderano rendere grazie possano farlo; quanti cercano la pace possano trovarla. E possa ognuno ritornare nella sua casa con la gioia di avere incontrato Gesù, Via, Verità e Vita. Amen.
(Estratto dal libro Un pensiero a Maria. Preghiere Mariane di Don Francesco Cristofaro – Tau Editrice)

Don Francesco Cristofaro

Redazione

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image