• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Medio Oriente, 14 morti e oltre 1000 feriti è il bilancio degli scontri secondo Gaza

Lazio

RAMALLAH, 30 MARZO - Il ministero della salute di Gaza ha reso noto il bilancio degli scontri avvenuti oggi nella striscia di Gaza. Si tratta di almeno 8 morti e circa 1000 feriti a seguito dell'intervento delle forze armate israeliane contro i palestinesi, radunatisi al confine dello stato ebraico per manifestare in segno di protesta, nel giorno della ricorrenza in cui Israele espropriò le terre arabe. La folla è stata mobilitata da alcuni movimenti politici nel giorno in cui ricorre l'anniversario dell'esproprio, avvenuto il 30 marzo del 1976. [MORE]

Il ministero della salute, inoltre, specifica come 10 dei feriti siano in gravi condizioni. I manifestanti sarebbero stati colpiti sia da proiettili veri, sia da proiettili di gomma. Sono anche stati usati gas lacrimogeni che avrebbero provocato il soffocamento di alcuni dei dimostranti presenti. Tuttavia, non è specificato quali siano state le cause che hanno provocato il ferimento e in alcuni casi anche l'uccisione delle vittime, una delle quali, come si apprende, aveva 16 anni.

I manifestanti, secondo le stime dell'esercito israeliano, sarebbero intorno alle 17mila unità.

Aggiornamento ore 19:30: Si aggrava il bilancio delle vittime palestinesi colpite dall’esercito israeliano: il ministero della sanità della Striscia di Gaza, citato dall’agenzia palestinese Maan, parla di 14 morti e oltre 1200 feriti.

L'esercito israeliano ha inoltre riferito che due delle vittime sono combattenti delle forze d’èlite di Hamas, Nukhba, e ha aggiunto che tutti i morti hanno una età compresa tra i 18 e i 30 anni: viene dunque smentita la presenza di un sedicenne, comunicata alcune ore fa dai palestinesi.

[Foto: quotidiano.net]

Diana Sarti, Flaminia Costanzi