Mottola. Passione vivente: c'e' il musical

28
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Domenica 9 spettacolo di fede e suggestioni. Con Papa Francesco, anche una riflessione sulla donna. ...

Domenica 9 spettacolo di fede e suggestioni. Con Papa Francesco, anche una riflessione sulla donna.
MOTTOLA (TA), 06 APRILE - Unico in tutta Italia, intriso di fede- al punto da essere rappresentato anche in Terra Santa- e in grado di raccontare gli ultimi istanti della vita di Gesù in un modo straordinario, che mette insieme spiritualità e intrattenimento: è “La Passione Vivente, il musical” che si terrà a Mottola domenica 9 aprile ad ingresso libero. L’appuntamento è a partire dalle 20.30 nel santuario rupestre della Madonna del Carmine (noto anche come Madonn’ Abbasc’).

Un racconto di Passione tra musica, danza e teatro in uno scenario unico, quello dell’habitat rupestre. Tutte particolarità che spiegano come, ogni anno, cresca il numero di spettatori, letteralmente incantati da questo spettacolo, provenienti anche dai comuni limitrofi.

Nel cuore della gravina, tra gli ulivi, ecco le centinaia di figuranti che fanno il loro ingresso: tutti attori non professionisti che portano in scena i momenti più significativi della vita terrena di Gesù. Ad aprire la rappresentazione sarà un video con il brano di Fiorella Mannoia “Che sia benedetta”, un chiaro inno alla vita. Non mancherà neppure una riflessione attuale sulla donna e i recenti fatti di cronaca, con le parole di Papa Francesco e la sua omelia dello scorso mese di febbraio. E poi un’altra novità: sono stati ampliati anche i pannelli a led che andranno ad impreziosire la scenografia. 

L’organizzazione è dell’associazione “don Tonino per Amore” in collaborazione con il Comune di Mottola e il patrocinio della diocesi di Castellaneta. Tutti i dettagli di questa XXVII edizione sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa. “Dall’ultima cena, con la voce fuori campo tratta dalle Meditazioni di don Tonino Bello, al pentimento di Giuda: ogni azione è ricca di intensità- ha spiegato il presidente dell’associazione Domenico Sgobba- sino al momento culmine, quello della crocifissione e Resurrezione”. “Anche quest’anno- ha sottolineato il segretario Nino Conserva- abbiamo registrato un grande entusiasmo e il coinvolgimento di fedeli dalle varie parrocchie, anche giovanissimi. Non siamo dei professionisti, ma ci mettiamo il cuore”.

Dal sindaco Luigi Pinto, una riflessione sulla Settimana Santa. “Mottola, come altri comuni della Puglia, può vantare una sua specificità legata ai Riti che precedono la Pasqua- ha detto- e tutta la comunità vive queste giornate con grande coinvolgimento”.

“Ci aspettiamo una grande affluenza anche quest’anno- ha concluso l’assessore alla cultura Annamaria Notaristefano- e noi siamo pronti ad accogliere gli spettatori in una location che lascia letteralmente incantati”.
L’ingresso è gratuito PER LE Coordinate CLICCA QUI

InfoOggi.it Il diritto di sapere