• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Ndrangheta: protocollo cooperazione 'Liberi di scegliere' Prevede contributo 4.000 euro

Calabria > Reggio Calabria

Ndrangheta: protocollo cooperazione 'Liberi di scegliere'. Prevede contributo 4.000 euro per assegnazione due borse lavoro

REGGIO CALABRIA, 11 GIU - Firmato questa mattina a palazzo Campanella il protocollo di cooperazione tra Consiglio regionale, Commissione consiliare contro il fenomeno della 'ndrangheta, della corruzione e dell'illegalità diffusa e l'Associazione culturale bene sociale Biesse di Reggio Calabria riguardante il progetto "Giustizia e Umanità - Liberi di scegliere", promosso dalla stessa associazione. L'accordo, che è stato firmato dal presidente del Consiglio regionale, Giovanni Arruzzolo, dal presidente della Commissione, Antonio De Caprio, e dalla presidente dell'associazione Biesse, Bruna Siviglia, prevede l'erogazione da parte della massima Assemblea elettiva calabrese, di un contributo di 4.000 euro per l'assegnazione di 2 borse lavoro di 1.000 euro ciascuna, a favore di ragazzi che scelgono il percorso "Liberi di scegliere" promosso dall'ex presidente del Tribunale dei minori di Reggio Calabria, Roberto Di Bella. Le restanti risorse finanzieranno 4 borse di studio, intitolate a vittime di mafia, da 500 euro ciascuna a favore degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado della Calabria, e si aggiungeranno al contributo già previsto dall'Associazione Biesse. "Non abbiamo fatto nulla di speciale, abbiamo inteso scrivere una pagina di normalità - ha dichiarato De Caprio - per rimandare al mittente tutti i pregiudizi che denigrano la Calabria ed i calabresi. La 'ndrangheta si combatte con la formazione, l'istruzione e la cultura, ma anche con l'azione di tanti uomini di Stato che non hanno scaldato la poltrona, ma dato un senso al ruolo per il quale sono stati chiamati". "Abbiamo accolto subito con favore la proposta del collega Antonio De Caprio nella sua qualità di presidente della Commissione per la lotta 'ndrangheta - ha affermato Arruzzolo - La sosterremo anche in futuro, nella convinzione di dare un segnale positivo che parte dalla Calabria". "Un percorso di tutti i calabresi che parte dalla Calabria ma che avrà proiezione nazionale - ha sottolineato Siviglia - Se da una parte questa regione ha generato la 'ndrangheta, oggi è in grado, con la stessa forza, di produrre gli anticorpi giuridici e culturali per debellare questo virus e questi anticorpi si chiamano 'Liberi di scegliere'".