• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Piazza Affari, Resoconto della giornata (09/09/13): Ftse Mib, maglia rosa in Europa

Lombardia

MILANO, 09 SETTEMBRE 2013 – Grazie ad una serie di fattori, Piazza Affari riesce ad archiviare la seduta in positivo, facendo meglio delle altre consorelle europee, con il Ftse Mib in progresso dell'1,16% a 17.244. Incerte le altre Borse europee: il Dax 30 +0,01%, il Cac 40 -0,22%, il Ftse 100 -0,25%, l’Ibex 35 0,26%. Vola Wall Street che – al momento della scrittura – registra il Dow Jones a +0,83% a 15.047 punti base e il Nasdaq a 1,05% a 3.698 punti base. A dare impulso ai listini americani, i buoni dati provenienti dalla in dalla Cina e dalla notizia inerente la disponibilità siriana a porre le armi chimiche sotto tutela , cosa che riduce le probabilità di un attacco degli Stati Uniti. Bene anche le Borse dell’aria Asia-Pacifico: Tokyo (+2,48%), Seul (+1%), Hong Kong (+0,58%), Sidney (+0,71%) e Singapore (+1,1%).

SGUARDO MACROECONOMICO – In serata, il numero uno della Fed di San Francisco John Williams ha dichiarato: «Per il primo incremento dei tassi negli Stati Uniti potremmo dover attendere la seconda metà del 2015. L’economia ha registrato un solido incremento dei posti di lavoro - ha detto Williams- ma questo non cambia il nostro outlook. Per quanto riguarda il tapering, si tratterà di un processo in diverse fasi che ci condurrà da 85 (miliardi di dollari, ndr) a zero».

PIAZZA AFFARI - Nonostante l’instabilità della politica italiana si sia fatta sentire sullo spread Btp-bund, che chiude in lieve rialzo - a 256 punti base, con il rendimento sul Btp al 4,52% - questo non ha avuto riflessi oggi sull’indice principale e - in particolare – sul titolo Mediaset che chiude in netto progresso (+4,82% a 3,22 euro), non facendosi influenzare dalla decisione che la giunta per le elezioni e le immunità del Senato, è chiamata a prendere sulla decadenza di Silvio Berlusconi dalla carica di senatore. Buona la seduta anche per i titoli del Il comparto bancario: Unicredit (+3,11% a 4,516 euro), Intesa Sanpaolo +2,15%, Ubi Banca +2,39%, Bpm +2,75%, Banco Popolare +2,14%,Mediobanca +3,6%, Bper +1,9%. In controtendenza solo Mps, fanalino di coda del Ftse Mib (-2,82% a 0,2101 euro), per le decisioni odierne riquardo al piano di ricapitalizzazione. Maglia rosa per Fiat, che fa un salto in alto, registrando un +6,02% a 6,16 euro. Bene anche Autogrill (+1,39% a 11,63 euro). Sul resto del listino in evidenza Indesit (+4,96% a 7,19 euro).

Rosy Merola [MORE]