Piazza Affari, Resoconto della giornata (11/02/2013)

3
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 11 FEBBRAIO 2013 – La settimana finanziaria è partita con il segno meno: il Fts...

MILANO, 11 FEBBRAIO 2013 – La settimana finanziaria è partita con il segno meno: il Ftse Mib ha archiviato la seduta a -0,6% a 16.530. Chiusura mista per le principali Piazze europee: positivo Cac40 (+0,03% a 3.651 punti) e Ftse 100 (+0,13% a 6.272 punti), in flessione Dax 30 (-0,24% a 7.634 punti) e Ibex 35 (+1,18% a 8.079 punti). Continua la salita dello spread tra il Btp e il Bund tedesco, che oggi ha terminato a 301 punti base, col tasso di rendimento al 4,61%.

A milano, sul listino principale, la maglia nera spetta a Telecom Italia (-3,5% a 0,641 euro). In flessione anche Eni (-0,69% a 17,31 euro) e Saipem (-2% a 21,04 euro), a cui si aggiunge il titolo Fiat (-1,8% a 4,418 euro). Si evidenzia l’andamento negativo di Rcs (-2,89% a 1,141 euro), su cui hanno pesato le notizie riguardanti il nuovo piano d’interventi che prevede esuberi per un totale di 800 su 5 mila dipendenti. 

Buono l’andamento dei bancari: Bpm , maglia rosa, chiude a +4,34% a 0,5415 euro, Mediobanca +2,63% a 5,27 euro, Bper (+2,43% a 6,17 euro) e Mediolanum (+1,61% a 4,43 euro). Chiude sopra la parità anche Mps +0,58% a 0,2446 euro). Sul resto del listino in evidenza Seat PG che ha registrato un progresso dell'11,54% a 0,0029 euro.

Rosy Merola

InfoOggi.it Il diritto di sapere