Piazza Affari, Resoconto della giornata (18/06/2013)

5
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 18 GIUGNO 2013 – Giornata nervosa per le Piazze europee che - nonostante i dati posi...

MILANO, 18 GIUGNO 2013 – Giornata nervosa per le Piazze europee che - nonostante i dati positivi evidenziati dall'indice Zew sulle aspettative economiche tedesche e le parole del presidente della Bce, Mario Draghi, che ha dichiarato che l'Eurotower «non esiterà a usare sia misure di politica monetaria standard, sia azioni non convenzionali per sostenere la fase di aggiustamento» dell’Eurozona – chiudono di misura sopra la parità: a Milano, il Ftse Mib ha chiuso a +0,02% a 19.197 punti, Londra +0,69%, Francoforte +0,17%, Madrid +0,54%. Sotto la parità Parigi a -0,08%. Pressoché stabile lo spread Btp-Bund che ha chiuso a 272 punti base, rispetto ai 274 di ieri, e il rendimento del Btp a 10 anni al 4,28%.

Tornando all'indice Zew, nello specifico, a giugno l’indice è salito per il secondo mese consecutivo assestandosi a 38,5 punti, rispetto ai 36,4 di maggio e ai 38 punti del consenso. Tuttavia, siamo lontani dai 48,5 punti registrati a marzo. Inoltre, si è registrata una flessione dell'indice sulla situazione economica attuale per il terzo mese consecutivo a 8,6 punti. Invece, diversi i dati macroeconomici provenienti d’Oltreoceano: a maggio, l'inflazione ha registrato un aumento dello 0,1%, i permessi sulle nuove costruzioni si sono portati a 974.000 unità. In flessione, l'indice Redbook delle due prime settimane di giugno che si è assestato a -0,4% mensile.

A Piazza Affari, sull’indice principale chiusura mista per i bancari: segno positivo per Unicredit (+1,36% a 4,026 euro) e Ubi Banca (+1,13% a 3,056 euro), in calo Bpm (-2,06% a 0,39 euro) e Bper (-1,68% a 5,275 euro). Maglia rosa per Azimut con un aumento del 6,36% a 14,56 euro. Invece, diametralmente opposto Saipem che ha chiuso a -2,46% a 13,89 euro. In parità Fiat - a quota 5,65 euro – condizionato dai dati negativi sulle immatricolazioni. Di un soffio sotto la parità Finmeccanica (-0,01% a 3,94 euro).

Rosy Merola
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere