• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Piazza Affari, Resoconto della giornata (22/11/13). Seduta piatta per i listini europei

Lombardia

MILANO, 22 NOVEMBRE 2013 – La settimana finanziaria si conclude piatta per i principali indici europei. Giornata piuttosto piatta per le Borse europee. A Milano, il Ftse Mib ha concluso gli scambi di misura sotto la parità (-0,1% a 18.822 punti). Invece, le consorele europee - ad esclusione del Ftse 100 che ha chiuso in flessione dello 0,11% - positivi gli altri panieri: Cac 40 +0,58%, il Dax +0,25% e Ibex-35 +0,81%. Oggi, lo spread tra il Btp/Bund tedesco si è assestato a 233 punti base col tasso sul decennale al 4,07%.

PIAZZA AFFARI – Sull’indice principale, chiususta contrasta per i bancari: Banco Popolare -1,11%, Ubi Banca -0,3%, Bpm +0,02%, Intesa Sanpaolo -0,63%, Mediobanca +1,4% Bper +2,56% e Unicredit +0,48%. Male Mps (-2,44% a 0,2115 euro). Evidente segno rosso per Saipem (-2,41% a 16,59 euro), Atlantia (-1,19% a 15,78 euro) e Ansaldo Sts (-0,74% a 8,07 euro). Eni (-0,11% a 17,94 euro). In evidenza in cima al listino principale, Salvatore Ferragamo (+3,77% a 27,51 euro) e Mediaset (+3,74% a 3,384 euro), Fiat (+1,36% a 5,955 euro) e Buzzi Unicem (+1,57% a 12,3 euro).

Rosy Merola [MORE]