• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Piazza Affari, Resoconto della giornata (25/06/2013)

Lombardia

MILANO, 25 GIUGNO 2013 – Nonostante la chiusura in negativo delle Borse asiatiche – questa mattina – si stemperano un po’ le paure di una possibile crisi di liquidità in Cina, cosa che fa rimbalzare le Piazze europee, ad eccezione solo di Milano che chiude con il Ftse Mib in flessione dello 0,37% a 15.056 punti. In Europa: Madrid (+0,64%), Francoforte (+1,46%), Parigi (+1,38%) e Londra (+1,11%). Negl’USA, al momento della scrittura, il Dow Jones è in progresso dello 0,63%, lo S&P 500 dello 0,77% e il Nasdaq Composite dello 0,6%.

Continua a salire la febbre dello spread tra il Btp e il Bund tedesco, che conclude la seduta a 305 punti base col tasso sul decennale del Tesoro al 4,85%. Questo ha avuto delle ripercussioni sull’asta odierna di titoli di Stato, in cui Tesoro ha collocato Ctz a due anni per 3,5 miliardi di euro, però ad un rendimento del 2,403%, un nuovo massimo dal settembre 2012 e in aumento dell'1,29% rispetto all'asta precedente. Lo stesso discorso vale per l'asta di Btpe, dove si è assistito ad un incremento del rendimento dei titoli con scadenza nel 2018. [MORE]

Le pressioni al rialzo dello spread condiziona l’andamento dell’indice principale, appesantito dall’andamento negativo del comparto bancario, legato a filo doppio con lo spread: Bper -6,56%, Bpm 5,4-5% a 0,316 euro Mediobanca -4,97%, Banco Popolare -2,8%, Ubi Banca -2,02%, Mps -3,8% e Unicredit -1,18%. In controtendenza solo Intesa Sanpaolo (+0,81%). Segno rosso anche per Saipem (- 2,73% a 12,84 euro), Campari (-0,27% a 5,52 euro).

Si distinguono in positivo Tenaris (+3,46% a 15,23 euro), Diasorin(+3,37% a 30,95 euro), Fiat (+3% a 5,49 euro) e Mediaset (+1,84% a 2,436 euro), che recupera terreno dopo il tonfo post sentenza Processo Ruby.
Sul resto del listino in evidenza Impregilo (+18,42% a 3,15 euro).

Rosy Merola