Martina Del Giacco: continuano le ricerche. Ipotesi sulla scomparsa

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PISA, 14 NOVEMBRE 2014 - Continuano le ricerche della sedicenne Martina Del Giacco, sedicenne allont...

PISA, 14 NOVEMBRE 2014 - Continuano le ricerche della sedicenne Martina Del Giacco, sedicenne allontanatasi dalla propria di abitazione di Fornacette di Calcinaia (Pisa),  il 9 Novembre scorso.

Le ricerche della giovane continuano initerrottamente, soprattutto in Val d' Era, dove un' intera squadra di uomini la sta cercando da diversi giorni, grazie anche all'impiego dei cani molecolari del centro cinofilo dei Carabinieri di Firenze che per alcune ore hanno perlustrato la zona intorno all’abitazione, nel raggio di circa un chilometro. 

Con il passare delle ore le ricerche si stanno estendendo anche alle zone limitrofe. Al momento resta difficile perlustrare la zona, a causa delle forti piogge di questi giorni che rendono i terreni colmi d'acqua piovana. Inutile, dunque, anche l'impiego dei cani per fiutare eventuali tracce degli indumenti della ragazza.

«Ultimamente era spesso a Pisa - ha affermato Mercoledì sera la madre della ragazza ai microfoni di 'Chi l'ha visto', - io voglio solo dire a Martina di tornare, non importa quello che ha fatto, deve tornare a casa perchè vogliamo riabbracciarla».

Nella giornata di ieri vi sono state diverse segnalazioni su presunti avvistamenti nella zona ferroviaria di Pisa, ma che non hanno avuto alcun risconto. Gli inquirenti ad oggi, hanno ritenuto valida solo una segnalazione fatta da una donna, che avrebbe visto la sedicenne Domenica sera nei pressi di un ponte sull’Arno, a poca distanza dalla sua abitazione, intorno alle ore 21.45. Era passato circa un quarto d’ora dall'allontanamento di Martina Del Giacco, come documentato dalle telecamere di videosorveglianza che l’hanno ripresa mentre scavalca il muretto di casa.

Intanto, però, ci sono due elementi che danno speranze alla famiglia di ritrovare Martina Del Giacco: è ritrovato, nella camera della ragazza, un porta sim, che fa intendere che la giovane avesse un'altra scheda telefonica. Si potrebbe essere liberata di quella 'ufficiale' proprio per cambiare vita e troncare i rapporti con parenti e amici. A tal proposito, il padre della giovane ha dichiarato:  "So che mia figlia ha un solo cellulare. Ma tutto può essere possibile. In casa abbiamo trovato altre schede, le abbiamo consegnate ai carabinieri perché le possano verificare".

Inoltre, tra le sue cose, i genitori non hanno ritrovato il suo diario, un quadernetto sul quale annotava tutti i suoi pensieri. Il fatto che potrebbe averlo portato con se' può essere un ulteriore indizio delle intenzioni di lasciare la sua casa e ricominciare da un'altra parte.

Scomparsa di Martina Del Giacco: parlano i giovani del posto

I giovani del posto hanno raccontato ad InfoOggi che, in quelle zone, molti studenti sono soliti attraversare e costeggiare i binari ferroviari per giungere a destinazione più velocemente. Pertanto non si può escludete che Martina Del Giacco abbia camminato lungo di essi per evitare di essere notata in strada. Se la sedicenne avesse preso un treno, invece, potrebbe essere salita in una delle stazioni della zona, oppure aver raggiunto Pisa con un autobus per poi salire su un convoglio.

Non è neanche escluso che la ragazzina possa aver chiesto un passaggio a qualcuno tramite le varie applicazioni per cellulari e siti internet che si propongono come punto d'incontro per chi offre e per chi cerca un passaggio.

Sempre i giovani della zona, che si stanno interessando del caso e cercano di contribuire alle ricerche di Martina Del Giacco, hanno riferito che non è insolito possedere una carta ricaricabile a sedici anni (tipo Postepay). Quindi viene suggerito proprio dai ragazzi di controllare se esistono carte a nome di Martina Del Giacco, al fine di risalire ad eventuali transizioni utili alle indagini.

Intanto, il padre della ragazzina ha dichiarato: «Mi hanno detto che mia figlia frequenta un ragazzo di ventisei anni con un cane. Ho l'impressione che qualcuno la stia aiutando a nascondersi. Martina aveva problemi, non accettava il suo aspetto fisico ed era molto arrabbiata con me perché la riprendevo sui suoi comportamenti. All'inizio ho pensato al peggio, ora credo che voglia stare lontano da noi, che abbia trovato un gruppo da cui si sente accettata».

(Foto da Facebook.com)

Filomena I. Gaudioso e Alessia Malachiti

InfoOggi.it Il diritto di sapere