Catanzaro-Casertana 2-1, Cunzi e Falcone ragalano la prima gioia alle Aquile

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CATANZARO, 26 AGOSTO 2017 – Il neo Catanzaro della gestione Noto non sbaglia la prima uscita s...

CATANZARO, 26 AGOSTO 2017 – Il neo Catanzaro della gestione Noto non sbaglia la prima uscita stagionale davanti agli oltri settemila tifosi presenti al “Ceravolo”. Giallorossi belli e pimpanti nel primo tempo, che nella ripresa hanno subito il ritorno della squadra campana. 

Il clima era quello delle grandi occasioni, l’abito era quello da sera. Il nuovo Catanzaro di Floriano Noto non delude le attese e vince la prima partita stagionale contro un avversario complicato. Il primo tempo è a senso unico, con i giallorossi che non hanno problemi e vanno a riposo sul due a zero a proprio favore. Nella ripresa viene fuori la Casertana che prima accorcia le distanze e poi si ritrova anche in vantaggio di un uomo. Parità numerica ristabilita poco più tardi e Catanzaro che al triplice fischio dell’arbitro può festeggiare con i propri tifosi. La cronaca del match.

Al 3’ subito il primo tentativo del Catanzaro con Onescu, tiro al volo e palla prima respinta dalla difesa e poi bloccata dal portiere. Al 6’ gran tiro di Van Rasbeeck dai 20 metri, palla centrale che è facile preda di Benassi. Al 13’ il Catanzaro perde per infortunio Infantino, fuori probabilmente per un problema al ginocchio. In campo, al suo posto, Puntoriere. Al 25’ si blocca la partita: Puntoriere dalla sinistra tenta il tiro al volo, la palla dopo una devizione termina sui piedi di Cunzi che da due passi mette dentro il pallone dell’1-0. Sei minuti più tardi arriva il raddoppio: cross di Puntoriere dalla destra e colpo di testa di Falcone che firma il 2-0. Al 41’ splendida azione dei giallorossi: palla filtrante col tacco da parte di Onescu che trova impreparati due difensori ospiti, palla che finisce sui piedi di Zanini che calcia forte e alto. Al 42’ ancora Catanzaro, con un tiro dalla distanza di Falcone, Benassi c’è e para senza problemi. Al 45’ si fa finalmente vedere la Casertana con un bel tiro di Alfageme, Nordi è attento e devia in corner. Sul calcio d’angolo seguente Rajcic anticipa con una mano Nordi, la palla termina in rete ma l’arbitro vede tutto e ammonisce il numero otto ospite per la scorrettezza. Primo tempo che si chiude così, sul 2-0 per il Catanzaro.

In avvio di ripresa la Casertana prova a subito a chiudere il Catanzaro nella propria area di rigore. Un pressing che porta alla conquista di tre calci d’angolo consecutivi. La porta di Nordi, però, non subisce particolari problemi. La pressione degli ospiti si concretizza al 52’, quando Marotta mette in mezzo un pallone dalla sinistra e trova la testa di Alfageme per il gol, da due passi, dell’1-2. Al 62’ l’arbitro perotti annulla un gol alla Casertana per un fallo subito dal portiere giallorosso Nordi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. A metà del secondo tempo la spinta della Casertana si affievolisce e il Catanzaro prova a riprendersi il campo. Al 72’, però, la Casertana mette i brividi ai padroni casa, quando un colpo di testa di Marotta finisce prima sulla traversa e poi sul fondo. Al 73’ l’arbitro viene richiamato dal guardalinee Pappagallo, il quale ravvede un fallo di Zanini su Rajcic. Per il direttore di gara è cartellino rosso per il numero sette di casa e Catanzaro che rimane in dieci uomini. All’81’ si ritorna in parità numerica: Padovan commette fallo su Benedetti e si becca il secondo cartellino giallo. All’87’ bel calcio di punizione di D’Anna che costringe Nordi a rifugiarsi in corner.

IL TABELLINO

Catanzaro-Casertana 2-1 (primo tempo 2-0)

MARCATORI: al 25’ Cunzi (CAT), al 31’ Falcone (CAT), al 52’ Alfageme (CAS).

CATANZARO (4-3-3): Nordi; Gambaretti, Sirri, Zanini, Imperiale (dal 63’ Marchetti); Onescu, Van Ransbeeck (dal 76’ Maita), Benedetti; Cunzi, Infantino (dal 13’ Puntoriere), Falcone (dal 77’ Riggio). A disposizione: Marcantognini, Icardi, Maita, Marin, Riggio, Sighi, Kanis, Pellegrino, Lukanovic. All.: Alessandro Erra.

CASERTANA (4-3-3): Benassi; Finizio, Rainone, Lorenzini, D'Anna; Carriero, Rajcic (dal 74’ Tripicchio), De Marco; Marotta, Padovan, Alfageme. A disposizione: Avella, Donnarumma, Ferrara, Forte, Santoro, Minale, Visconti, Polak. All.: Cristiano Scazzola.

Arbitro: Pierantonio Perotti di Legnano. Assistenti: Fabio Pappagallo di Molfetta e Salvatore Marco Dibenedetto di Barletta.

NOTE – Serata fresca e ventilata, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 7.500 circa (di cui una trentina circa presenti nel settore ospiti) per un incasso non comunicato. Ammoniti Sirri e Onescu per il Catanzaro; Padovan e Rajcic per la Casertana. Espulsi al 73’ Zanini (CAT) per gioco falloso, e all’81’ Padovan (CAS) per doppia ammonizione. Recuperi p.t. 3′ e s.t. 5′.

InfoOggi.it Il diritto di sapere