• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Speciale Biennale 2013 - Il Palazzo Enciclopedico

Veneto

 VENEZIA, 1 GIUGNO 2013 - Una nuova direzione artistica per la 55esima Esposizione Internazionale d’Arte, più nota come La Biennale, che da oggi fino al prossimo 24 novembre 2013 celebrerà l’arte contemporanea. Massimiliano Gioni è il più giovane direttore nella storia di questo evento di culto, ormai una delle istituzioni più prestigiose al mondo.

 La kermesse lagunare quest’anno s’intitola “Il Palazzo Enciclopedico”, in omaggio all’opera dell’artista autodidatta italo-americano Marino Auriti (metafora del curatore), che nel 1955 depositò all’ufficio brevetti statunitense il progetto di un museo (mai realizzato) in grado di accogliere tutto lo scibile umano, il Palazzo Enciclopedico appunto. Quello voluto da Gioni, ospita oltre 150 artisti (provenienti da 38 nazioni), non solo professionisti, con opere che attraversano il Novecento fino ai giorni nostri. Il percorso espositivo - dal Padiglione Centrale (Giardini) all’Arsenale – ha per incipit la presentazione del “Libro Rosso”, finemente illustrato a mano, dello psicanalista svizzero Carl Gustav Jung.

 È l’immaginazione come "fuga" dalla realtà uno dei temi portanti della mostra, che sconfina nel viaggio onirico o nell’ossessione. «L’esposizione – ha asserito il curatore - adotta un approccio antropologico allo studio delle immagini, concentrandosi in particolare sulle funzioni dell’immaginazione e sul dominio dell’immaginario».

 La Biennale è affiancata da ben 88 Partecipazioni nazionali (con 10 nazioni presenti per la prima volta: Angola, Bahamas, Regno del Bahrain, Repubblica della Costa d’Avorio, Repubblica del Kosovo, Kuwait, Maldive, Paraguay e Tuvalu) e da 47 Eventi Collaterali.

 Nel corso della cerimonia di inaugurazione sono stati assegnati i Leoni d’oro alla carriera - dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del curatore M. Gioni - a Maria Lassnig e Marisa Merz. Invece, gli altri premi ufficiali - indicati dalla Giuria internazionale presieduta da Jessica Morgan – sono stati distribuiti in questo modo:
- il Leone d’oro per il miglior artista della mostra “Il Palazzo Enciclopedico” a Tino Sehgal;
- il Leone d’argento per un promettente giovane artista della mostra “Il Palazzo Enciclopedico” a Camille Henrot;
- il Leone d’oro per la migliore Partecipazione nazionale all’Angola;
- quattro menzioni speciali, attribuite in ordine, a Sharon Hayes, Roberto Cuoghi, ai Padiglioni congiunti di Lituania e Cipro, infine, al Padiglione del Giappone.

 Fra le novità di questa edizione si segnala la partecipazione della Santa Sede, con una mostra allestita nelle Sale d’Armi – a cura del Direttore dei Musei Vaticani, Antonio Paolucci - intitolata “In Principio”; l’impegnativa “When Attitudes become Form. Bern 1969/Venice 2013”, per la Fondazione Prada, a Ca’ Corner della Regina (da oggi fino al 3 novembre), a cura di Germano Celant; la presentazione del secondo volume dell’Enciclopedia delle arti contemporanee (Electa), a cura di Achille Bonito Oliva.

 La magia continua con il progetto Balconism – di Oxana Maleeva e Steve Piccolo - che coinvolge in un itinerario virtuale e ironico 10 personalità internazionali (artisti, scrittori e designer tra cui Barnaba Fornasetti & V.Manzi) con altrettanti “balconi” (luogo non luogo, sospeso tra la terra e il cielo), ciascuno con la propria storia da raccontare. Disponibile la free App Balconism.

(Immagine: “Il Palazzo Enciclopedico”, dal sito della Biennale di Venezia)[MORE]


Domenico Carelli