Tiro Dinamico Sportivo: Uso Consapevole delle Armi

2193
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PISA, 15 OTTOBRE - Concentrazione, Adrenalina e Allenamento rendono il Tiro Dinamico Sportivo u...

PISA, 15 OTTOBRE - Concentrazione, Adrenalina e Allenamento rendono il Tiro Dinamico Sportivo una delle più strabilianti discipline praticabili con le armi da fuoco.

Il TDS è ormai diffuso da oltre trent'anni in tutto il mondo, sotto l'ombrello della International Practical Shooting Confederation; in Italia, la Federazione Tiro Dinamico Sportivo è presieduta dal Coni.

Sono andata a provarlo per voi in occasione della recente inaugurazione del campo di tiro "Shooting Range" a Montopoli (PI).

Ad accogliermi c'era Marco Ferri, investigatore privato e tra gli istruttori del nuovo campo di tiro. Ferri spiega come «Precisione, Potenza e Velocità» siano i tre elementi paritetici del TDS. Su di essi infatti «possono misurarsi le capacità degli atleti, esclusivamente legate al tiro e non alle loro capacità fisiche».

Al campo di Montopoli, continua Ferri «massima attenzione è rivolta alla creazione dei bersagli, cartacei e metallici, agli angoli di rimbalzo, alla corretta vicinanza e dimensione del muro "parapalle" frontale».

Ogni gara e ogni esercizio sono sempre diversi dai precedenti: lo sportivo è chiamato dunque a dimostrare, in ogni occasione, le proprie abilità di tiro (in piedi, in ginocchio, sdraiato, seduto). Ma vi è un'altra caratteristica che rende unico il TDS: il movimento.

Gli esercizi praticabili sono lo Short Course, Medium Course e Long Course, classificati in relazione ai colpi minimi necessari per praticare ciascun esercizio. Tutti però sono imperniati sui tre principi fondamentali della disciplina: Diligentia Vis Celeritas - Precisione, Potenza e Velocità.

Il Tiro Dinamico Sportivo può essere praticato da tutti i maggiorenni in possesso di un titolo di porto d'armi. Pur tuttavia, essendo una peculiare disciplina connessa con l'utilizzo delle armi da fuoco, è necessario, prima di cominciare, superare il corso di tiro dinamico "Livello Bronzo".

In particolare, prosegue Ferri, «parola chiave» di questo sport è la sicurezza.

Questo è il motivo per cui ci sono regole ferree da seguire pena la squalifica. Ogni istruttore, al campo di Montopoli, rivolge a coloro che vogliono cimentarsi le attenzioni del caso garantendo così il massimo grado di apprendimento e competenza nel maneggio delle armi.

 Anna Vagli

Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere