Vieste per 34enne ai domiciliari disposto il carcere

178
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
FOGGIA, 31 LUGLIO - Personaggio già noto alle forze dell’ordine, e ritenuto appartenent...

FOGGIA, 31 LUGLIO - Personaggio già noto alle forze dell’ordine, e ritenuto appartenente ad un noto sodalizio criminale, C. S. di 34 anni è stato associato in carcere mentre scontava gli arresti domiciliari.

A seguito di una perquisizione avvenuta nella sua abitazione a Vieste, dove era ristretto agli arresti domiciliari, il 3 maggio scorso i carabinieri, con la collaborazione dei cacciatori, avevano rinvenuto un vero e proprio arsenale di armi, munizioni ed esplosivi: 5 pistole, 1 fucile a pompa, un fucile d'assalto mitragliatore AK 47 kalashnikov, diverse centinaia di munizioni di vario calibro ed una bomba di manifattura artigianale.

Nella medesima dimora vennero confiscati altresì un chilo di cocaina, 7 di hashish e 20 chili di marijuana, oltre ad un disturbatore di frequenze jammer, passamontagna, drone, coltelli a serramanico, 1.500 euro in contanti, bilance di precisione e materiale vario per il confezionamento di dosi di droga.

Alcune settimane addietro i carabinieri avevano avuto un’informazione secondo cui C. S., come precisato agli arresti domiciliari, aveva contattato un'altra persona, dicendole che le avrebbe dato istruzioni su cosa dire in occasione del processo che lo vede coinvolto. Il tutto per procurarsi una testimonianza a lui favorevole. Da qui il gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere in sostituzione degli arresti domiciliari.

Sempre a Vieste è stato arrestato dai carabinieri un altro giovane, stavolta incensurato di 18 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Occultati dietro ad un mobile del bagno, gli investigatori hanno reperito due panetti di hashish da 100 grammi ciascuno, e 18.000 euro in contanti. Il giovane ha ottenuto gli arresti domiciliari.

Luigi Palumbo

InfoOggi.it Il diritto di sapere