Antonio Dattilo: futuro presidente provincia di Reggio Calabria... smentisce

6
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Reggio Calabria, 9 marzo - Antonio Dattilo smentisce con forza una sua candidatura a President...

Reggio Calabria, 9 marzo -  Antonio Dattilo smentisce con forza una sua candidatura a Presidente della provincia di Reggio Calabria.
Antonio Dattilo, non solo smentisce ma si dice estraneo alla candidatura a Presidente della provincia di Reggio Calabria. Qualche settimana fa una notizia pervenuta alla nostra redazione dava per certa un’informazione relativa al noto dirigente sportivo Antonio Dattilo, di Gioiosa Jonica, su una sua sicura candidatura, nelle file del PDL, alla prossima tornata elettorale per la carica di Presidente della Provincia di Reggio Calabria.
Antonio Dattilo, ha precisato proprio in queste ore, attraverso un comunicato giunto alla nostra redazione, la sua totale estraneità a questa candidatura, mai richiesta e per la quale egli stesso afferma che non è assolutamente interessato.
Errata corrige quindi rispetto all' informazione pervenuta alla nostra redazione da parte di un lettore che sosteneva con forza la sua candidatura alla carica prestigiosa di Presidente di una provincia importante come quella di Reggio Calabria.
Lo stesso si è detto amareggiato del fatto che sia stato segnalato alla nostra redazione questo suo coinvolgimento nelle prossime tornate elettorali, sulla base di informazioni che non lo hanno riguardato e che non lo riguardano nel modo più assoluto.
Ha precisato con forza che ama lo sport e si spende continuamente a favore di esso.
Antonio Dattilo, ricordiamo, è un dirigente sportivo, ex arbitro di serie A, gioisano è stato arbitro in serie A dal 2001 al 2006, e ha fatto parte della sezione Aia di Locri, dopo aver lasciato la carriera arbitrale, è stato dirigente nel Gioiosa Calcio e ha collaborato con l' emittente televisiva Telemia.
Insomma Antonio Dattilo è si un dirigente, ma non di partito, bensì sportivo…e tale vuole restare.
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere