• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Arzano, investono e picchiano un immigrato: denunciati 4 pregiudicati

Campania > Napoli

ARZANO (NAPOLI), 1 FEBBRAIO – Un immigrato di 28 anni, regolare sul territorio italiano, la scorsa notte è stato aggredito da quattro pregiudicati. È accaduto ad Arzano, in provincia di Napoli. Gli aggressori, a bordo di una Smart, hanno prima investito il ventottenne. Poi lo hanno preso a calci e pugni e, infine, lo hanno colpito con un cric. Risulta possibile che il giovane, oltre agli insulti e alla violenza fisica, sia stato anche minacciato di morte dalla gang. 

La vittima è riuscita a scappare e a rifugiarsi nel cortile di una scuola non lontana dal luogo dell’aggressione, da dove ha avvisato i Carabinieri. Giunti sul posto, in via Napoli, gli uomini dell’Arma hanno individuato e bloccato i quattro individui responsabili del pestaggio e li hanno denunciati per lesioni aggravate. 

L’ivoriano, che vive e lavora ad Arzano, è stato portato in ospedale per le dovute cure del caso. Da quanto si è appreso, non sarebbe in pericolo di vita ma ha riportato contusioni multiple e la frattura all’avambraccio. Quando è stato investito, l’uomo era in sella ad una bicicletta e si stava recando al lavoro. 

Sulla vicenda si è espresso il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che su Facebook ha scritto: “Siamo di fronte ad un atto barbarico di chiara matrice razzista, privo di alcuna giustificazione”. Borrelli spera che l’azione compiuta dalla gang non resti impunita: “Non la passino liscia, l’autorità giudiziaria li deve punire con la massima severità. Fatti come questo servono a far capire l’aria pesante che respira nel nostro Paese”. 

Luigi Cacciatori