Chi sono i capi di governo meno pagati al mondo

1149
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Siamo spesso curiosi di sapere quali sono i leader politici che guadagnano di più, per una volta vo...

Siamo spesso curiosi di sapere quali sono i leader politici che guadagnano di più, per una volta vogliamo invece vedere quali sono i capi di governo ed i politici meno pagati al mondo. Ebbene, ci farà piacere sapere che tra i capi di governo meno pagati d’Europa c’è l’attuale Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte, il quale guadagna 6.700 euro netti al mese: 80 mila euro annui. E pensare che la Cancelliera tedesca Angela Merkel ne guadagna quattro volte tanto! Il premier Conte guadagna “così poco” perché non è stato eletto parlamentare della Repubblica italiana, quindi non gode delle indennità parlamentari previste per questi ultimi.

I capi di governo meno pagati d’Europa

Non si posiziona tra i primi, ma non è neppure l’ultimo; il premier Conte si colloca tra i capi di governo meno pagati d’Europa, ma non è quello che percepisce il salario più basso. A vincere la speciale classifica che rovescia l’ordine degli stipendi percepiti dai politici è il Primo ministro polacco Mateusz Morawiecki con 50.888 euro annui. Segue il primo ministro della Lettonia Māris Kučinskis con 52.537 euro annui. Sale sul podio dei politici meno pagati d’Europa il Primo ministro della Slovacchia Peter Pellegrini, con uno stipendio di 62.516 euro.

Anche il premier Conte tra i capi di governo meno pagati d'Europa. Foto: Pay Check Research.

I parlamentari stranieri meno pagati d’Europa

Confrontando le retribuzioni dei parlamentari europei, notiamo come i meno pagati d’Europa siano i maltesi con appena 15.768 euro di indennità di carica. I parlamentari di Malta ricevono 1.314 euro mensili, quanto un normale stipendio da operaio, e neppure specializzato, italiano. Dovremmo suggerire loro di aprire un conto forex per fare maggiori fortune.

Va un po’ meglio in Slovacchia dove i parlamentari percepiscono 25.920 euro annui. Risalendo la classifica stilata dall’OCSE e da Eurostat, ritroviamo i parlamentari spagnoli con un salario di 35.051 euro.

I capi di governo meno pagati al mondo

Qualcuno potrebbe rimanere sorpreso, ma secondo una indagine della CNN americana, il leader cinese Xi Jinping guadagna soltanto 20.600 dollari USA annui: sorprendente per uno dei capi di governo tra i più influenti al mondo.

Segue il Primo ministro dell’India Narendra Modi, il cui stipendio annuale è di 28.800 USD; nettamente distaccato rispetto al Presidente del Brasile al quale è riconosciuta un'indennità di carica di 103.400 USD. Vladimir Putin, anch’egli è nella parte bassa della classifica: il Presidente della Federazione Russa guadagna 137.650 USD.

Per comprendere le proporzioni, basterà sottolineare che Donald Trump guadagna 400 mila USD annui, ponendosi tra i capi di stato più pagati sulla Terra.

La disparità tra stipendio dei politici e dei cittadini. Foto: Pay Check Research.

I parlamentari stranieri meno pagati al mondo

Anche in Italia, nel 2012, una commissione parlamentare appositamente istituita dal governo Berlusconi, provò a calcolare le retribuzioni dei parlamentari stranieri per confrontarli con quelli italiani. L’impresa non riuscì a causa dei differenti regimi fiscali esistenti e della difficoltà di accesso ai dati necessari.

Nel voler rintracciare i parlamentari stranieri meno pagati al mondo, si potrebbe facilmente pensare di andarli a cercare in Africa; invece nel continente si registrano compensi molto alti. In Tanzania i parlamentari percepiscono una retribuzione di 7.266 USD, mentre in Uganda è di 8.715 USD mensili: perfettamente in linea con i deputati occidentali.

InfoOggi.it Il diritto di sapere