Donna accusata di stregoneria: bruciata viva
Estero Lazio Roma

Donna accusata di stregoneria: bruciata viva

martedì 30 novembre, 2010

GHANA – L’accusa di stregoneria nel Ghana non è mai decaduta completamente. Tante donne in tempi ormai lontani hanno perso la vita per le dicerie della gente. Ecco che ancora una volta ci troviamo di fronte ad una storia che ha dell’incredibile.
Una donna, di 72 anni, è stata bruciata viva perché accusata di essere una strega. La notizia è apparsa su Bbc online. L’anziana signora è morta a causa delle ferite riportate il giorno dopo essere stata data alle fiamme.[MORE]
La vicenda è avvenuta in una città vicino la capitale del Ghana, Accra. Cinque persone l’avrebbero bagnata con la benzina e poi bruciata viva. Nel gruppetto di purificatori ci sarebbe anche un pastore evangelico. La polizia ha arrestato tre donne e due uomini con l’accusa di tortura e omicidio di Ama Hemmah, dopo che la vittima aveva confermato di essere una strega.
I cinque fermati hanno respinto le accuse e hanno dichiarato che si è trattato di un incidente.
Ma la benzina non si versa da sola, né il fuoco si appicca per errore: secondo le fonti di sicurezza il gruppo avrebbe appiccato il fuoco alla donna per liberarla dagli spiriti del male e lavare la sua anima con le fiamme.
Le foto del corpo della donna ustionata sono state pubblicate in tutto il Paese: il Ghana è sotto shock.
 

Autore