Egitto, scontri tra ultrà e polizia 22 morti al Cairo

20
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
IL CAIRO(EGITTO), 8 FEBBRAIO - "Volevano entrare senza biglietto, siamo dovuti intervenire" qu...

IL CAIRO(EGITTO), 8 FEBBRAIO  - "Volevano entrare senza biglietto, siamo dovuti intervenire" questa la dichiarazione del ministro dell'interno egiziano a giustificare il gravissimo bilancio degli scontri avvenuti fuori dall'Air Defence Stadium tra ultrà del Zamalek  e polizia. 

La partita tra Zamalek e Enppi, entrambe squadre del Cairo, si stava disputando senza alcun problema fino a quando gli ultrà della prima squadra, che si fanno chiamare "White Knights” hanno forzato l'entrata causando tafferugli con la polizia, che inizialmente ha risposto con gas lacrimogeni. Sarebbero stati proprio i lacrimogeni, uniti alla calca causata dalla fuga di alcuni tifosi,ormai chiusi in "gabbia", a causa le 22 vittime.

La tv egiziana al Arham riferisce che mentre i biglietti venduti ammontavano a 5000, ci fossero 10000 tifosi dello Zamalek.

 Sugli spalti si contavano circa 5000 spettatori tra cui alcuni ultrà già riusciti ad entrare, proprio gli ultrà alla notizia dei morti fuori dallo stadio si sono girati di spalle al campo in segno di protesta

Un solo giocatore si è rifiutato di giocare la partita, si tratta di Omar Gaber, dello Zamalek.

Di seguito un video degli scontri.

 

 

Samy Dawud

 

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere