Los Angeles, scuole chiuse per allarme bomba

2
Scarica in PDF
LOS ANGELES, 15 DICEMBRE 2015 - Un credibile allarme bomba ha fatto scattare preventive misure ...

LOS ANGELES, 15 DICEMBRE 2015 - Un credibile allarme bomba ha fatto scattare preventive misure di sicurezza a Los Angeles, California, dove tutte le strutture scolastiche sono state chiuse

ALLARME BOMBA

Si tratterebbe di una credibile minaccia terroristica, nello specifico un "allarme bomba". Le forze di sicurezza hanno intercettato un messaggio elettronico, inviato ad un membro del consiglio del distretto scolastico, riguardante un possibile attentato. Tale messaggio, il cui contenuto specifico non è noto, è stato individuato la scorsa notte e avrebbe spinto le autorità a richiedere la chiusura di tutte le scuole. La città degli angeli, seconda negli Stati Uniti per densità di popolazione, ha, dunque, ordinato i portoni chiusi per oltre 900 scuole invitando 640 mila studenti a non avvicinarsi agli edifici. "State lontani dai campus scolastici" è l'avvertimento circolato oggi, 

ECCESSO DI PRECAUZIONE?

L'ordine di chiusura, giunto alle sette del mattino è stato richiesto dal sovrintendente Ramon Cortines che ha definito la misura una "precauzione indispensabile", specialmente dopo quanto accaduto a San Bernardino, ove una coppia di estremisti ha assassinato 14 persone. Il dipartimento di polizia ha parlato della solerzia di Cortines come di un "eccesso di precauzione" ma il sovrintendente ha specificato che il distretto è avvezzo a minacce e allarmi, per tale ragione ha ritenuto pericoloso e necessitante precise misure di sicurezza l'allarme ricevuto nella notte "la minaccia è stata rivolta non ad una scuola in particolare ma a tutte le scuole del distretto... Si parlava anche di zaini e di pacchetti". Il presidente del consiglio scolastico, Steve Zimmer, ha dichiarato "abbiamo bisogno della cooperazione dell'intera Los Angeles, oggi". Oltre 1200 strutture sono state perquisite, gli studenti già negli istituti sono stati controllati dalle autorità fino l'arrivo dei genitori che si sono presentati alle stesse muniti di documenti. Alle indagini, pare stia collaborando anche l'FBI.

Anche in Ohio e in North Carolina sono scattati due allarmi bomba, localizzati, in entrambi i casi, però, non è chiaro se si tratti di minacce concrete.

Fonte foto: eunews.it

Ilary Tiralongo

InfoOggi.it Il diritto di sapere