Milano: presentato il progetto della casa del Volontariato

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
A Palazzo Marino, in una sala dell’Orologio gremita, in presenza di Letizia Moratti sindaco di...

A Palazzo Marino, in una sala dell’Orologio gremita, in presenza di Letizia Moratti sindaco di Milano; Mariolina Moioli, assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali; Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo, e Lino Lacagnina, presidente del Ciessevi, Centro servizi per il Volontariato; è stato illustrato il progetto “Casa del volontariato”.

“Vogliamo offrire uno spazio al volontariato, eccellenza di Milano, per condividere strategie, risorse e progetti”, dichiara Letizia Moratti. “Questo progetto dimostra la capacità di Milano di esprimere una leadership concreta a livello europeo sul tema del volontariato. Per questo la presentazione della nuova Casa del Volontariato è l’occasione per dare nuova forza alla candidatura che ho proposto lo scorso anno di Milano come Capitale europea del volontariato e sede della Agenzia Europea per il Volontariato”.

L’immobile che ospiterà la Casa del Volontariato è di proprietà del Comune lombardo, che lo concederà in comodato d’uso per 20 anni al Centro Servizi per il Volontariato che a sua volta avrà l’onere di ristrutturarlo: i tempi previsti per la conclusione dei lavori è di 18 mesi dal loro inizio, previsto per maggio prossimo. La realizzazione dell’ambizioso progetto sarà possibile grazie ai finanziamenti ricevuti da Fondazione Cariplo (un milione di euro) e ai contributo degli sponsor (un milione di euro). “Entro il 2012”,  continua il Sindaco di Milano, “attiveremo la nuova sede: una realtà che abbiamo presentato al BIE nel dossier di candidatura di Milano per l’Esposizione Universale 2015, ed è parte integrante del progetto Expo. La ragione è semplice: il volontariato è energia per lo sviluppo, e Milano è una città leader anche nel volontariato internazionale”.

Un progetto molto importante per una città che è già sede di oltre 400 organizzazioni che impiegano circa settamila volontari; 31 Organizzazioni Non Governative di cooperazione internazionale per lo sviluppo; 150 Organizzazioni Non Profit e di oltre 500 Associazioni di natura non lucrativa. “La Casa del Volontariato”, aggiunge Mariolina Moioli, assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali, “ sarà il nuovo centro di coordinamento delle organizzazioni e delle associazioni di volontariato operanti sul territorio cittadino. Abbiamo voluto fortemente questo luogo di incontro per favorire l’associazionismo e tutte le realtà protagoniste nell’ambito del volontariato, al fine di costituire una società civile sempre più orientata alla solidarietà e sussidiarietà”. "Sarà il cuore del volontariato di Milano”, asserisce Lino Lacagnina, presidente del Ciessevi, Centro servizi per il Volontariato.“Sarà una casa aperta ai volontari, così come alle organizzazioni. Sarà un casa aperta al dialogo, a servizio del territorio, sarà lo spazio che testimonierà l’anima bella della metropoli e dell’hinterland. Sarà per tutti i milanesi la “casa del bene”, un’oasi di solidarietà nel cuore della città. Sarà l’eredità dell’Anno europeo del volontariato alla città e al volontariato milanese".

La Casa del Volontariato ospiterà la scuola di Alta Formazione per il Volontariato; il centro Studi e Documentazione del Volontariato; la foresteria per giovani volontari europei in Servizio Volontario Europeo; la sede Provinciale e Regionale del Centro servizi per il Volontariato; l’ufficio Volontariato del Comune di Milano e molto altro ancora.
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere