• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Omicidio Deborah Ballesio, il killer si è costituito

Liguria > Savona

SANREMO, 15 LUGLIO – È calato il sipario sulla fuga di Domenico Massari, l’uomo che nella serata di sabato ha sparato e ucciso la ex moglie Deborah Ballesio all’interno di un ristorante karaoke di Savona. A mezzanotte, il cinquantaquattrenne si è costituito nel carcere di Sanremo. Poco prima della resa volontaria, risulta possibile che l’autore del femminicidio abbia sparato in aria alcuni colpi di pistola. L’ultimo, forse, patetico tentativo per attirare l’attenzione su di sé. Attualmente è in stato di fermo per essere interrogato dal pm.

L’offender, dopo il crimine, era fuggito a piedi facendo perdere le sue tracce. Aveva lasciato l’"Acquario” non appena freddato la sua ex con cinque colpi di pistola, ferito due donne e una bambina di tre anni. 

Una serata estiva, le risate, la musica, la spensieratezza, il coinvolgimento del pubblico del locale che si dilettava nel karaoke animato da Deborah, tutto spazzato via dalla furia omicida rabbiosa e vendicativa di un ex marito violento. Lui è entrato nello stabilimento, non ha destato attenzione perché poteva essere uno dei tanti utenti, ma non è stato nulla di tutto questo. Con un “Ti ricordi di me?” rivolto a Deborah ha squarciato quel clima allegro e l’ilarità della serata è stata soppiantata da un’azione aberrante. Massari ha rivolto la pistola contro la vittima e senza mostrare pietà o empatia ha aperto il fuoco, ferendola a morte. 

L’omicida si era già macchiato in passato di comportamenti aggressivi e violenti perpetrati ai danni dell’ex. Nel 2015 aveva dato fuoco al locale di lap dance gestito da Deborah e aveva patteggiato una condanna a tre anni e due mesi per danneggiamenti e stalking, nonché il divieto di avvicinarsi alla donna.

Una rabbia covata e un sentimento di odio per l’ex, che si era liberata di anni di soprusi e violenze, hanno dato vita ancora una volta all’ennesima efferata tragedia ai danni di una donna che voleva soltanto essere felice e stare lontana dal male. 

Luigi Cacciatori